ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tensione diplomatica Australia-Indonesia dopo esecuzione due australiani

Tempesta diplomatica tra Australia e Indonesia. Camberra richiama il proprio ambasciatore dall’Indonesia dopo l’esecuzione della condanna a morte di

Lettura in corso:

Tensione diplomatica Australia-Indonesia dopo esecuzione due australiani

Dimensioni di testo Aa Aa

Tempesta diplomatica tra Australia e Indonesia. Camberra richiama il proprio ambasciatore dall’Indonesia dopo l’esecuzione della condanna a morte di Andrew Chan e Myuran Sukumaran, due cittadini australiani accusati di traffico di droga.

Assieme a loro sono state giustiziate altre 6 persone: l’indonesiano Zainal Abidin, il brasiliano Rodrigo Gularte, i nigeriani Sylvester Obiekwe Nwolise, Raheem Agbaje Salami e Okwudili
Oyatanze, il ghanese Martin Anderson.

Gli 8 condannati, 7 stranieri e un indonesiano, sono stati fucilati ieri sera. Dura la reazione del Primo Ministro australiano Tony Abbott:

“Queste esecuzioni capitali sono crudeli e inutili” ha detto. “Crudeli perchè sia Andrew Chan che Myuran Sukumaran hanno passato una decina d’anni in prigione prima di essere giustiziati. E inutili perchè questi due giovani australiani si erano completamente pentiti durante la detenzione”.

Ancora nel braccio della morte in attesa di giustiziata la filippina Mary Jane Fiesta Veloso. Inizialmente si era diffusa la notizia di una sua grazia, ma la sua uccisione sarebbe stata semplicemente rinviata.

Analoga la condizione del francese Serge Atlaoui, pure condannato per traffico di stupefacenti, che resta in attesa del verdetto della Corte Suprema indonesiana sull’ultimo ricorso che lo separa dal plotone d’esecuzione. In favore di una concessione della grazia si è espresso in prima persona il Presidente francese François Hollande.