ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Consiglio d'Europa critica la lentezza dei processi in Italia

L'Italia è ultima nell'esecuzione delle sentenze della Corte dei diritti umani

Lettura in corso:

Il Consiglio d'Europa critica la lentezza dei processi in Italia

Dimensioni di testo Aa Aa

Una democrazia malata. E’ il quadro disarmante tracciato dal Consiglio d’Europa nell’ultimo rapporto sulla situazione dei diritti umani nei 47 paesi di quest’organizzazione internazionale che si estende anche alla Russia e ai Balcani.

Euronews ha incontrato a Sarajevo il suo Segretario Generale Thorbjørn Jagland: “Abbiamo seri problemi in un terzo degli stati membri, per quanto riguarda l’indipendenza del sistema giudiziario e la libertà di stampa. E naturalmente queste due istituzioni, i media e la magistratura sono indispensabili per una democrazia libera”.

Il Consiglio d’Europa punta il dito contro il malfunzionamento della giustizia in Russia e Turchia, ma anche contro l’Italia a causa della lentezza dei processi. L’Italia guida anche la classifica dei paesi piu’ in ritardo nell’esecuzione delle sentenze della Corte europea dei diritti umani. 2.622 sentenze, contro le 1.500 della Turchia.