ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terremoto in Nepal, la mobilitazione del web

Lettura in corso:

Terremoto in Nepal, la mobilitazione del web

Dimensioni di testo Aa Aa

Dal web ui primi appelli

Continua la mobilitazione dei big della tecnologia in aiuto alla popolazione colpita dal sisma in Nepal. Dopo aver attivato una funzione che permette alle persone di dare notizie sulla propria salute attraverso il social network, Facebook ha lanciato una campagna per facilitare le donazioni. E anche Microsoft è scesa in campo: dona un milione di dollari e taglia il costo delle chiamate in Nepal attraverso Skype. Una misura già adottata da Viber.A partire da queste ore, spiega Facebook in una nota, in cima alla lista di notizie comparirà il pulsante ‘Dona’, una funzione che permette agli utenti di dare soldi all’International Medical Corps. Il social network donerà un importo corrispondente a quello versato fino al raggiungimento di 2 milioni di dollari per aiutare le organizzazioni locali di soccorso. International Medical Corps, si legge, “sta lavorando in unità mediche mobili per garantire l’assistenza e le medicine fondamentali nelle regioni più colpite dal terremoto”.

Microsoft ha annunciato la donazione di “almeno un milione di dollari, in denaro, tecnologie e servizi, per le operazioni di salvataggio e recupero in Nepal”. Un aiuto che comprende in primis una donazione in denaro immediata a NetHope, consorzio di oltre 40 organizzazioni non governative. Il colosso di Redmond ha inoltre deciso di rendere gratuite le chiamate verso le linee fisse e mobili del Nepal attraverso Skype, sulla linea di quanto fatto anche dall’altra app di chat e chiamate Viber.

Italia, dal Trentino: “Pronti a partire”

“Il Trentino si sta organizzando per aiutare il Nepal tramite le associazioni trentine che già lavorano là da anni. Stiamo pensando anche di organizzare attraverso queste una raccolta fondi e saranno il nostro punto di riferimento per gli aiuti che serviranno anche dopo, per la ricostruzione”. Così il presidente della Provincia Autonoma di Trento, Ugo Rossi, a proposito del sisma in Nepal.

“Stiamo anche cercando di capire – ha aggiunto Rossi – se nel contingente nazionale ci saranno delle persone del soccorso alpino Trentino, che potrebbero darci anche un supporto importante per le persone della nostra comunità che abbiamo perso nel terremoto”.

Un minuto di silenzio e una preghiera hanno seguito intanto a Trento il taglio del nastro della nuova sede del Gruppo Itas, dove con Rossi è stato presente il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, insieme alle autorità locali.

Gran Bretagna, cargo della Raf in rotta per Katmandu

Un cargo della Raf britannica, con a bordo aiuti e personale militare, e’ decollato in queste ore alla volta del Nepal devastato dal terremoto. Della spedizione fanno parte specialisti del genio dei Gurkha, il reparto nepalese che rappresenta una delle glorie dell’esercito di Sua Maesta’, eredita’ del passato imperiale. I militari aiuteranno i soccorsi e la ricerca dei dispersi: fra questi la Croce Rossa conta anche 90 britannici e irlandesi, ma il Foreign Office precisa che una trentina e’ stata raggiunta almeno da contatti online.

Dal Papa centomila dollari Il Papa ha stabilito di inviare in Nepal un primo contributo di centomila dollari per il soccorso alle popolazioni. Lo comunica il Pontificio consiglio Cor Unum, incaricato di erogare questo primo aiuto.

Terremoto in Nepal/Scheda

Full screen(Source: USGS)

Il video che mostra l’inizio della catastrofe https://www.youtube.com/watch?t=16&v=td6ak38XV-k

Terremoti, le scosse più gravi http://infogr.am/most_deadly_recorded_earthquakes

I CONTRIBUTI

US : 9,200,000 €
UE : 3,000,000 €
Canada : 3,700,000 €
UK : 4,000,000 € + 2,800,000 aiuti a Ong
Cina : 3,000,000 €
Italia : 300,000 €
Norvegia: 3,500,000 €
Giappone : 193,000 €
Australia : 3,400,000 €
Taiwan: 275,000 €
Corea del Sud: 920,000 €
Germania: 2,500,000 €
Nuova Zelanda: 700,000 €

Facebook: “Migliaia di superstiti al terremoto in Nepal hanno bisogno di aiuto. Facebook offre 2 milioni di dollari per aprire le donazioni.”

Le donationi paese per paese

Gli aiuti in rapporto agli abitanti e al Pil
https://docs.google.com/spreadsheets/d/1j06pjRcH7AWwuXontLNUnD-AsOeparRxrafM3QIH0nA/edit?usp=sharing

Altre fonti per questi dati: World Bank

Dalla Turchia sono partite cinque squadre di esperti. La Mezzaluna Rossa turca ha inviato coperte, tende e sei tonnellate di alimenti. Altre organizzazioni turche hanno inviato 10 equipe di emergenza.

Come fare una donazione

- UN https://secure.globalproblems-globalsolutions.org/site/Donation2?df_id=1240&1240.donation=form1 – UNICEF http://www.supportunicef.org/site/c.dvKUI9OWInJ6H/b.9274583/k.FBFF/Help_Children_in_Nepal_Donate_for_earthquake_response.htm – WORLD FOOD PROGRAMME https://give.wfp.org/5279/?step=country&lead_source=2015-wfp-