ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stati Uniti, matrimoni gay legali in tutti gli Stati? Decide la Corte Suprema

Lettura in corso:

Stati Uniti, matrimoni gay legali in tutti gli Stati? Decide la Corte Suprema

Stati Uniti, matrimoni gay legali in tutti gli Stati? Decide la Corte Suprema
Dimensioni di testo Aa Aa

La Suprema Corte degli Stati Uniti si riunisce per esaminare i ricorsi presentati contro il bando delle nozze gay in quattro stati. La sentenza potrebbe portare al riconoscimento delle unioni tra persone dello stesso sesso in tutti e 50 gli Stati americani. Da giorni molte persone, tra sostenitori e oppositori, si sono messe in fila per assicurarsi un posto tra i 400 destinati al pubblico nell’aula dove si tiene la discussione.

Negli Stati Uniti, sono 13 su 50 gli Stati che non riconoscono ancora il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Questo ricorso è stato mosso da 16 tra gay e lesbiche di Tennessee, Kentucky, Michigan e Ohio. Nel 2013 la Corte Suprema ha abolito il divieto federale al riconoscimento dei matrimoni gay: da allora le unioni tra omosessuali sono legali in 37 Stati.

La sentenza è prevista per giugno. I sommi giudici dovranno valutare la costituzionalità delle leggi che vietano le unioni nei 4 Stati in questione. Se da loro dovesse arrivare una dichiarazione di incostituzionalità del divieto in questi stati, automaticamente verrebbe considerata applicabile a tutto il Paese. La sentenza potrebbe quindi rivelarsi storica.