ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trionfo-Bayern, Manchester United e Marsiglia in crisi

Benvenuti a “The Corner”, il nostro rotocalco calcistico settimanale che iniziamo con l’omaggio al Bayern Monaco, reduce da 7 giorni da ricordare

Lettura in corso:

Trionfo-Bayern, Manchester United e Marsiglia in crisi

Dimensioni di testo Aa Aa

Benvenuti a “The Corner”, il nostro rotocalco calcistico settimanale che iniziamo con l’omaggio al Bayern Monaco, reduce da 7 giorni da ricordare.

La squadra di Guardiola ha infatti rinverdito i fasti di Champions, guadagnando il 25esimo titolo in Bundesliga.

Frattanto, tifosi e giocatori del Manchester United vivono un periodo antipodico: via ai dettagli.

___

Bayern campione

Il Bayern Monaco è campione di Germania col successo di misura ai danni dell’Herta Berlino, grazie a una rete di Schweinsteiger a 10 dalla conclusione; per la formazione bavarese trattasi del terzo trionfo consecutivo in Bundesliga, festeggiato peraltro con largo anticipo, il che permetterà a Lahm e compagnia di concentrarsi sulla semifinale di Champions contro il Barcellona e sull’imminente semifinale di Coppa di Germania contro il Borussia Dortmund.

Numeri da record per la corazzata di Guardiola: 24 vittorie, 4 pareggi, 2 sconfitte, miglior attacco e miglior difesa del torneo, per effetto di 77 gol fatti ed appena13 subiti.

Bayern 76, Wolfsburg 61: divario incolmabile a 4 turni dal termine: al secondo anno alla guida dei tedeschi, il catalano vince il secondo titolo consecutivo, collezionando il 77% di successi nelle gare disputate in tutte le competizioni.

Il Borussia Moenchengladbach, invece, batte 1-0 il Wolfsburg, seconda forza del torneo, con una rete al 90’ di Kruse, legittimando così il trionfo dei bavaresi.

In Premier League, stecca di brutto il Manchester United, vittima di una sonora sconfitta in casa dell’Everton: 3-0, grazie alle marcature di McCarthy, Stones e Mirallas, che relegano i Red Devils in quarta posizione, a coronamento di una prestazione che ha generato una sonora bordata di fischi da parte dei sostenitori.

___

Protagonista indiscusso dell’ultima settimana è stato il Bayern: vediamo ora chi gli fa compagnia nel tradizionale spazio dedicato a vincitori e vinti di giornata.

UP & DOWN

Il Bayern Monaco non può non essere una delle note liete, in coincidenza dell’ennesimo successo, condito dal titolo conquistato.

Senz’altro meritato il trionfo in Bundesliga per i bavaresi, che hanno fatto il vuoto in graduatoria.

Ottima realtà è sicuramente rappresentata dagli ucraini del Dnipro, per la prima volta nella loro storia calcistica in semifinale di Europa League.

Contro il Napoli, si contenderanno l’accesso alla finale, che si disputerà a Varsavia il 26 maggio prossimo.

Erano 20 anni che al Torino non riusciva l’impresa di battere la Juventus nel derby della Mole: l’ultimo successo risaliva infatti al 1995.

Stavolta, però, il “cuore-Toro” ha davvero fatto centro, vincendo in rimonta per 2-1.

Per chiudere, in netto ribasso le quotazioni del Marsiglia, dopo l’ennesima disfatta interna contro il Lorient, quart’ultimo in graduatoria: un 3-5 che preclude definitivamente ai transalpini velleità di vertice.

___

Nel 1993, il mondo fu sconvolto dalla notizia di un incidente aereo che coinvolse una squadra di calcio: a seguito della tragedia al largo delle coste del Gabon, tutta la Nazionale dello Zambia morì.

Più tardi si seppe che, prima del decollo del velivolo, alcuni problemi tecnici erano stati rinvenuti nel motore di sinistra…

Accadde oggi

In data 27 aprile 1993, un aereo che trasportava la nazionale dello Zambia si schiantò nell’Oceano Atlantico, uccidendo tutti a bordo.

Di provenienza militare, stava conducendo la squadra in Senegal per una partita di qualificazione alla Coppa del Mondo e si era appena fermato a Libreville, in Gabon, per fare rifornimento.

Poco dopo il decollo, perse potenza, schiantandosi in acqua.

L’incidente causò la morte dei 30 passeggeri, di cui 18 membri della Nazionale dello Zambia, il loro selezionatore e lo staff tecnico.

L’unico a salvarsi fu il capitano della squadra, Kalusha Bwalya, in Olanda col PSV Eindhoven, che aveva preso accordi per arrivare in Senegal con un volo differente.

La Federcalcio dello Zambia decise di proseguire comunque gli sforzi per qualificarsi ai Mondiali del 1994 e rapidamente mise insieme una nuova squadra intorno a Bwalya.

A titolo di cronaca, si fermarono ad un solo punto dalla qualificazione, perdendo 1-0 contro il Marocco nella partita decisiva, quando un pareggio sarebbe bastato.

Il nuovo team ebbe successo l’anno successivo, arrivando in finale di Coppa d’Africa contro la Nigeria: nella circostanza subirono in gol a freddo, soccombendo alla fine per 2-1, ma tornarono a casa come eroi nazionali.

___

Mentre la Germania celebra i suoi nuovi, vecchi campioni, nella maggior parte dei campionati europei la lotta per il titolo sta raggiungendo il culmine: eccovi le previsioni per alcuni match -clou in programma nel prossimo fine settimana.

Non dimenticate di inviare vostri pronostici attraverso i social, utilizzando l’hashtag #TheCornerScores.

Pronosticando

In redazione, si prevede un pareggio tra Bayer Leverkusen e Bayern Munich: 1-1; analogo punteggio tra Siviglia e Real Madrid, protagoniste anche in campo europeo.

La Juventus dovrebbe invece archiviare la pratica-campionato sconfiggendo la Fiorentina per 2-0; per chiudere, il Paris Saint-Germain non dovrebbe avere problemi ad espugnare il terreno di gioco del Nantes, onde giocarsela ancora in chiave-scudetto.

___

Bloopers

Anche per oggi è tutto: come sempre, ci salutiamo tramite divertenti video calcistici.

Nella circostanza, trattasi di performances canore del difensore del PSV, Karim Rekik, il quale durante i festeggiamenti per lo scudetto ha inventato un nuovo singolo, che in pratica ripete solo il suo nome!

Non siate pigri: attraverso Twitter o Facebook, inviateci link di video, utilizzando l’hashtag #TheCornerBloopers. Arrivederci.