ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La grande musica a Baku

Lettura in corso:

La grande musica a Baku

Dimensioni di testo Aa Aa

Dalla musica moderna molto nota a rari tesori contemporanei: la sesta edizione del Qara Qarayev International Contemporary Music Festival di Baku

Dalla musica moderna molto nota a rari tesori contemporanei: la sesta edizione del Qara Qarayev International Contemporary Music Festival di Baku presenta un repertorio che spazia fra il XX e XXI secolo.

L’evento prende il nome dallo studente Qara Qarayev che era stato allievo del grande Dmitri Shostakovich. Qarayev divenne il più noto compositore dell’ Azerbaijan. Suo figlio continua l’eredità del padre con questo festival.

FARAJ QARAYEV, DIRETTORE ARTISTICO:
“Dallo status di famoso maestro dell’Unione Sovietica si assunse il rischio di cambiare il suo stile musicale per insegnare la dodecafonia una musica che poteva non essere molto apprezzata ai suoi tempi”.

Qara Qarayev si era interessato molto ad Alban Berg.

La soprano dell’ Azerbaijanian Farida Mamedova ha interpretato la sua aria “Il vino”.

FARIDA MAMEDOVA, SOPRANO:
“Sono stata molto contenta di cantare questo brano piuttosto difficile, peraltro raramente eseguito. Devi cantare come se fossi il vino.E’ proprio l’anima del vino che canta. E ‘un’immagine molto interessante e ci voleva”.

Anche qualche compositore azero contemporaneo ha potuto presentare le sue opere. Gli svizzeri dell’ “Ensemble Écoute” se ne sono rallegrati:

AVITAL COHEN, FLAUTISTA: “Si tratta di un’occasione speciale per approfondire incontri artistici e far diventare realtà idee incredibilmente creative. Abbiamo la possibilità di lavorare con gli stessi compositori”.

La prossima edizione è prevista fra tre anni quando Baku celebrerà il cenetenario del suo leggendario compositore.