ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sudafrica: il presidente Zuma tenta di rassicurare gli immigrati nel mirino delle violenze

Lasciano il Sudafrica gli immigrati nel mirino delle violenze xenofobe. In migliaia stanno organizzando il rientro nei paesi di origine. Un esodo che

Lettura in corso:

Sudafrica: il presidente Zuma tenta di rassicurare gli immigrati nel mirino delle violenze

Dimensioni di testo Aa Aa

Lasciano il Sudafrica gli immigrati nel mirino delle violenze xenofobe. In migliaia stanno organizzando il rientro nei paesi di origine. Un esodo che solo ora, a tre settimane dai primi attacchi che hanno provocato almeno 6 morti, ha spinto il presidente Jacob Zuma a recarsi in un campo per immigrati di Durban. Con un tentativo maldestro ha cercato di rassicurare i lavoratori.

“Tutti coloro che vogliono rientrare a casa – ha detto Jacob Zuma – sappiano che appena avremo sistemato le cose e fermato la violenza, se vorranno tornare saranno i benvenuti”.

L’intervento del presidente sudafricano, che di fronte all’emergenza ha cancellato il viaggio previsto in Indonesia, è stato contestato dai cittadini stranieri. Il suo sostegno è arrivato troppo tardi, in un paese che ha già conosciuto un’ondata xenofoba nel 2008. Allora morirono 62 persone. A fermare le violenze era dovuto intervenire l’esercito.