ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pechino, la giornalista cinese Gao Yu condannata a sette anni di prigione

La giornalista cinese Gao Yu è stata condannata a sette anni per aver diffuso un documento interno del Partito comunista cinese. Secondo l’accusa

Lettura in corso:

Pechino, la giornalista cinese Gao Yu condannata a sette anni di prigione

Dimensioni di testo Aa Aa

La giornalista cinese Gao Yu è stata condannata a sette anni per aver diffuso un documento interno del Partito comunista cinese. Secondo l’accusa, Gao sarebbe la fonte che ha rivelato ai media internazionali il contenuto del documento numero 9, nel quale il Partito si scaglia contro i concetti di democrazia, valori universali, libertà civili e libera stampa, giudicandoli “pericolosi” per la sua sopravvivenza.

“La sentenza accresce la nostra preoccupazione nei confronti dei difensori dei diritti umani in Cina, inclusi giornalisti e blogger, perseguitati per aver espresso le loro idee o aver esercitato il diritto a informare”, ha detto Raphael Droszewski, membro delle delegazione dell’Unione europea a Pechino.

Gao Yu, che ha 71 anni ed è una giornalista molto nota, si è dichiarata innocente. La condanna si inquadra nell’ondata di repressione del dissenso lanciata negli ultimi due anni da Pechino.