ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Regno Unito, elezioni: il maninfesto dei Liberal Democratici e degli euroscettici

In vista delle elezioni britanniche, i Liberal Democratici si sono detti pronti a una nuova alleanza con i conservatori, dei quali sono alleati di

Lettura in corso:

Regno Unito, elezioni: il maninfesto dei Liberal Democratici e degli euroscettici

Dimensioni di testo Aa Aa

In vista delle elezioni britanniche, i Liberal Democratici si sono detti pronti a una nuova alleanza con i conservatori, dei quali sono alleati di governo, ma anche a passare con i laburisti. Lo ha detto il leader di Libdem Nick Clegg presentando il manifesto elettorale in vista delle elezioni dell’appuntamento del 7 maggio quando sarà rinnovata la Camera dei Comuni del Regno Unito e nominato un nuovo primo ministro.

“Volete che Nigel Farage varchi la porta del numero 10? Volete che Alex Salmond sieda al tavolo dei Ministri? O volete i Liberal Democratici? I Liberal Democratici metteranno un cuore al governo conservatore e un cervello a quello Laburista”

Anche gli euroscettici britannici hanno presentato il loro manifesto elettorale. Solo se il Regno Unito esce dall’Unione europea “possiamo riavere il nostro Paese” e controllare i suoi confini, ha detto Nigel Farage. ‘‘Vogliamo un accordo commerciale con l’Europa, vogliamo essere buoni vicini dei nostri amici europei, ma vogliamo disperatamente un referendum per poter liberare questo Paese dall’unione politica’‘, ha detto il leader di Ukip.

Taglio drastico all’immigrazione, introduzione di un sistema a punti per gli ingressi degli stranieri premiando quelli specializzati, un bando di cinque anni per gli immigrati non specializzati: questi tra i punti chiave del manifesto degli euroscettici.