ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Clinton riparte dell'Iowa, la "Caporetto" del 2008

Hillary Clinton riprende il cammino da dove lo aveva interrotto nel 2008. Il primo passo della campagna elettorale dell’ex-Segretario di Stato

Lettura in corso:

Clinton riparte dell'Iowa, la "Caporetto" del 2008

Dimensioni di testo Aa Aa

Hillary Clinton riprende il cammino da dove lo aveva interrotto nel 2008. Il primo passo della campagna elettorale dell’ex-Segretario di Stato comincia in Iowa. È qui che nel 2008 il suo cattivo risultato aveva rappresentato per lei l’inizio della fine, per arrivare alla vittoria di Barack Obama.

La strategia della candidata democratica è fatta di incontri minori piuttosto che di grandi meeting. A Monticello, a Nord-Ovest di Devenport, ha parlato al Kirkwood Community College.

“Dobbiamo costruire l’economia di domani non quella di ieri” ha detto Clinton. “Dobbiamo rendere più forti le famiglie, le comunità perchè tutto parte da lì. Dobbiamo risolvere le disfunzioni del nostro sistema. E dobbiamo proteggere il nostro Paese dalle minacce presenti e da quelle all’orizzonte”.

L’ex-first lady ha promesso una campagna totalmente focalizzata sugli americani e i loro problemi, sulla classe media e sulle sacche di povertà lasciate dalla crisi. Davanti a sè ha 18 mesi per convincere.

Lo slogan della campagna elettorale è proprio “Everyday Americans”, le persone ordinarie sulle quali Clinton gioca la sua comunicazione e di cui ha promesso di voler diventare “il campione”.

La scelta dell’Iowa, uno Stato la cui economia è essenzialmente agricola, abitato da poco più di 3 milioni di persone, si addice perfettamente al profilo scelto dalla signora Clinton. L’Iowa è del resto il primo Stato da cui parte la campagna per la nomination alle presidenziali.