ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, Oklahoma: omicidio colposo per l'agente che ha un ucciso un nero disarmato

In Oklahoma dovrà rispondere dell’accusa di omicidio colposo e non volontario il vice sceriffo di Tulsa Bob Bates che ha ucciso un nero disarmato

Lettura in corso:

Usa, Oklahoma: omicidio colposo per l'agente che ha un ucciso un nero disarmato

Dimensioni di testo Aa Aa

In Oklahoma dovrà rispondere dell’accusa di omicidio colposo e non volontario il vice sceriffo di Tulsa Bob Bates che ha ucciso un nero disarmato Eric Harris. Il fatto, avvenuto il 2 aprile, è stato filmato da una videocamera installata sulla divisa dell’agente. Harris era accusato di aver venduto un’arma illegale a un agente sotto copertura. Bob Bates, 73enne volontario, ha immobilizzato Eric Harris sparando con la pistola mentre, credeva, sostiene, di impugnare un’arma elettrica.

“Non avrebbe dovuto farlo”, dice il fratello di Eric Harris. “O non si è reso conto oppure ha deciso di ucciderlo e dispiacersene dopo”.

Eric Harris, 44 anni, è stato colpito da colpi di arma da fuoco durante il tentativo di arresto da parte del vice sceriffo della contea di Tulsa. Un video rilasciato dalle autorità statunitensi mostra il momento della sua morte.

“Harris è fuggito. Ha disobbedito agli ordini delle forze della polizia. Ha tentato di sfuggire alla cattura. Il vice sceriffo Bob Bates per bloccarlo durante la colluttazione a terra ha tentato di utilizzare un dispositivo meno letale. Ha invec, e inavvertitamente, usato la sua pistola”, spiega Major Shannon T. Clark, sceriffo della contea di Tulsa.

Nel video si vede Harris immobilizzato a terra dai poliziotti, si lamenta di non poter respirare. ‘‘Mi ha sparato, o mio dio’‘ grida Harris. Un agente risponde ‘‘ti sei messo a correre, stai zitto’‘.