ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sollievo temporaneo per la Grecia

Questa settimana ci occupiamo di Grecia e in Business Snapshot della 14ma edizione del MENA Forex Expo. Scenari di salvataggio che si ripetono e

Lettura in corso:

Sollievo temporaneo per la Grecia

Dimensioni di testo Aa Aa

Questa settimana ci occupiamo di Grecia e in Business Snapshot della 14ma edizione del MENA Forex Expo.

Scenari di salvataggio che si ripetono e processi decisionali dell’ultimo minuto da parte della Eurozona insinuano sempre piú dubbi su come e quando la crisi finirà.

Il governo di Atene è tra l’incudine dei creditori europei e il martello di chi è ormai stanco delle misure di austerità.

Come possono le decisioni, prese dall’Eurozona e dalla Grecia, influenzare i mercati e le valute?

Da Atene Symela Touchtidou, euronews: “I prossimi giorni saranno decisivi per la Grecia visto che il governo e le istituzioni insistono nel voler raggiungere un comune accordo in vista della riunione dell’Eurogruppo, il 24 aprile. Senza un’intesa e un aiuto concreto, il governo greco avverte che non sarà in grado di adempiere ai suoi obblighi, il prossimo mese”

I negoziati continuano mentre la situazione in Grecia si fa sempre più complicata. Nonostante le voci su una possibile uscita del paese dall’Eurozona, finora Atene è riuscita a soddisfare gli impegni presi nei confronti di FMI e creditori.

La BCE ha aumentato il massimale di assistenza nella liquidità d’emergenza alle banche greche di 1,2 miliardi di euro, arrivando a un totale di 73,2 miliardi di euro, ma la stessa banca centrale fa sapere che l’intervento potrebbe essere sospeso.

Nonostante le tensioni, la scorsa settimana gli indici azionari hanno registrato nuovi record: il DAX30 ha superato i 12.300 punti e il CAC40 i 5.240. Questo può essere attribuito alla decisione della BCE di assicurare alla Grecia la liquidità.

Inoltre, l’Euro ha perso valore rispetto al dollaro, un cambiamento che ha portato a un aumento del valore degli scambi valutari in Medio Oriente, e anche le valute del Golfo hanno guadagnato rispetto a euro e sterlina britannica. Nota positiva per la regione

Secondo gli analisti, le prossime tappe del negoziato Eurozona-Grecia potrebbero influire su mercati globali e valute.

Daleen Hassan, euronews: “Per chiarire ogni dubbio è con noi Nour eldeen Al Hammoury, Chief Market Strategist presso ADS Securities di Abu Dhabi. Nour, perché l’Eurozona ha lasciato che la situazione in Grecia peggiorasse per poi all’ultimo minuto sostenere il paese?”

Nour eldeen Al Hammoury: “La situazione greca è cosí da ormai cinque anni. Nonostante si parli della sua uscita dall’euro, la Grecia è nella zona Euro e finora non vi è stato alcun default. Se la situazione dovesse peggiorare questa potrebbe influenzare in modo negativo l’immagine dell’Eurozona e per questo ora la Grecia è vista come una chiave di volta per Eurozona e Unione.
Non è nell’interesse dell’Eurozona che la Grecia lasci. Un fallimento “Grecia” rappresenterebbe il fallimento per l’intera zona euro.
La Germania è preoccupata per l’effetto domino e, per questo motivo, pensiamo che l’uscita della Grecia non sia imminente.
Inoltre, due anni fa, la situazione greca era ancora peggiore di quella di oggi. Valutando lail momento, soprattutto dopo la scorsa settimana, quando la Grecia ha ottemperato alle promesse fatte al FMI, siamo convinti che nonostante il clima di latente “incertezza”, non sia prevista l’uscita della Grecia, ma piuttosto la sua permanenza nella Eurozona”.

Daleen Hassan, euronews: “Quale potrebbe essere l’impatto delle prossime mosse della Grecia sui mercati globali e sulla regione di Medio Oriente e Nord Africa?”

Nour eldeen Al Hammoury: “Ultimamente l’Euro è sceso a quota 1.05 sul dollaro e nelle prossime settimane è destinato a rimanere sotto pressione. Di sicuro, almeno, dopo l’annuncio della riunione programmata il 24 aprile tra Atene e i creditori europei. Questo perchè la BCE mira a dare rassicurarazioni a tutti sul fatto di voler risolvere la crisi, oltre a voler gestire la politica del quantitative easing e senza dimenticare il rialzo dei tassi atteso quest’anno da parte della Fed. Nella regione del Medio Oriente e del Nord Africa, l’Euro è sceso a quota 3,88 Dirham la scorsa settimana, il livello più basso dal mese di marzo. Livello basso che ha toccato anche con i 3,97 sul Riyal saudita.
Il continuo calo dell’Euro è visto come un bene nella regione e anche in Europa, in termini di recupero della stagione nel settore del turismo.
Per i trader, c‘è poi una buona notizia rispetto al passato, finora hanno pagato per l’acquisto di 100 Euro, 500 Dirham, mentre oggi per comprare 100 Euro bastano 360 Dirham: quasi il 30% in meno”.

Daleen Hassan, euronews: “Grazie per essere stato con noi”.

In Business Snapshot: Dubai ha ospitato il 14mo MENA Forex Expo sui ‘fondi gestiti e le opportunità di investimento’.

Oltre un migliaio i partecipanti, tra cui imprenditori, analisti e grandi aziende. L’esposizione è stata vista come una grande opportunità che conferma la ripresa del trading on-line e scopre nuove occasioni di investimento offerte nel settore pubblico e privato.

La 14ma edizione del salone Middle East and North Africa dedicato al Forex e organizzato dal gruppo Arabcom ha visto la partecipazione di oltre 40 aziende locali, internazionali e specializzate.

Cruciale la decisione di fare la manifestazione all’indomani dell’annuncio del gennaio 2015 da parte della Banca nazionale Svizzera di togliere il limite sul tasso di cambio tra Franco svizzero e Euro, che ha inflitto perdite enormi su mercato globale, banche e investitori.

Lo scopo principale di questa edizione, secondo Katia Tayar, fondatrice di Arabcom, è voler rassicurare gli investitori dell’imminente superamento della crisi, da parte del settore del trading.

Per 2 giorni a Dubai, investitori, operatori e analisti di mercato hanno condiviso esperienze e pensieri.
Il valore degli scambi valutari nella regione del Golfo è diventato un fattore di attrazione per gli investitori d’oltremare, e ha accresciuto l’importanza di partecipare a congressi di Forex , viste come ottima opportunità di incontro per investitori e aziende.

Potrete trovare ulteriori notizie collegandovi al canale youtube/business di Euronews.