ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ancora morti nell'est dell'Ucraina. Scricchiola il cessate fuoco

I vertici militari di Kiev parlano di 6 soldati uccisi e una decina feriti nell'area di Donetsk. I separatisti denunciano l'attacco di alcune loro posizioni

Lettura in corso:

Ancora morti nell'est dell'Ucraina. Scricchiola il cessate fuoco

Dimensioni di testo Aa Aa

Scricchiola sempre di più il cessate il fuoco nell’est dell’Ucraina. Proprio mentre da Berlino la diplomazia rinnova l’appello a fermare l’escalation delle violenze, i vertici militari di Kiev parlano di sei morti e di una decina di feriti solo nelle ultime 24 ore.

Allo stesso portavoce dell’esercito, che situa i più accesi combattimenti nella zona di Donetsk, fanno eco esponenti governativi che riferiscono del transito di una colonna di mezzi, carichi di materiale militare russo. Ping pong di accuse, a cui i separatisti replicano denunciando l’attacco di alcune loro posizioni.

Appena poche ore prima, in vista del G7 di Lubecca, i ministri degli esteri di Ucraina, Russia, Francia e Germania avevano sollecitato da Berlino un rafforzamento della missione di monitoraggio OSCE nella regione e avevano auspicato di estendere il ritiro delle armi dal fronte anche all’artiglieria leggera e a quelle di piccolo calibro.