ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, Pasqua ortodossa a San Michele, simbolo dei moti di Maidan

Preghiere per la pace. Benedizioni per uova e dolci da mandare ai soldati.

Lettura in corso:

Ucraina, Pasqua ortodossa a San Michele, simbolo dei moti di Maidan

Dimensioni di testo Aa Aa

La cattedrale di San Michele è stata un simbolo per la rivoluzione di piazza Maidan. Qui trovarono rifugio i manifestanti in fuga il 30 novembre del 2013 e, quasi tre mesi più tardi, cure mediche alcuni dei contestatori di Yanukovich feriti dai cecchini.

Più di un anno dopo, l’Ucraina è lontanissima dall’agognata serenità. Per la quale i fedeli pregano, in occasione della Pasqua ortodossa.

“Chiederò al Signore di mandarci la pace e di concedere il riposo a tutti i soldati uccisi. Chiederò la salute per tutti” dice una ragazzina, con il suo cesto di uova e dolci.

“Dovremmo pregare e pregare ancora e ancora per la pace” afferma una donna in abiti tradizionali. “Dovremmo pregare perché le persone abbiano cervello in testa e il Signore nelle loro anime, altrimenti non si sopravvive in questo mondo”.

A Kiev arrivano solo gli echi di un conflitto al momento sopita, ma sempre strisciante, che non consente a tanti di accogliere una festività così sentita con le loro famiglie.

“Quest’anno – spiega Maria Korenyuk, corrispondente di euronews – decine di migliaia di soldati ucraini hanno celebrato la Pasqua al fronte. Per far sentire loro lo spirito della festività, dei volontari hanno mandato loro migliaia di dolci e di uova decorate, dopo averli fatti benedire”.