This content is not available in your region

Papa Francesco: il massacro degli armeni è "il primo genocidio del XX secolo"

Access to the comments Commenti
Di Selene Verri  Agenzie:  ANSA, AFP
Papa Francesco: il massacro degli armeni è "il primo genocidio del XX secolo"

<p>La Turchia non apprezzerà: papa Francesco ha pronunciato la parola “genocidio” riferendosi al popolo armeno.</p> <p>L’occasione è stata la messa per il centenario delle deportazioni di massa, a San Pietro, durante la quale il Santo Padre ha proclamato Dottore della Chiesa l’armeno <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Gregorio_di_Narek">San Gregorio di Narek</a>.</p> <p>Bergoglio ha usato una lunga perifrasi, ma senza rifuggire il contestato termine: “La nostra umanità – ha detto – ha vissuto nel secolo scorso tre grandi tragedie inaudite. La prima, quella che generalmente viene considerata come il primo genocidio del XX secolo, ha colpito il vostro popolo armeno”.</p> <p>Le altre due, ha continuato Bergoglio, furono quelle “perpetrate dal nazismo e dallo stalinismo”.</p> <p>L’espressione utilizzata è una citazione tratta dalla Dichiarazione comune firmata nel 2001 da Giovanni Paolo II e dal Supremo Patriarca Karekin II, e lo stesso Francesco aveva parlato di “genocidio” in contesti informali, ma è la prima volta che la parola, riferita agli armeni, viene pronunciata pubblicamente da un pontefice, in un contesto solenne.</p> <p>L’uso del termine è controverso perché secondo Ankara non si sarebbe trattato di un genocidio, cioè della volontà di eliminare un popolo, ma di massacri e deportazioni da inquadrare all’interno del contesto della prima guerra mondiale. Anche sul numero delle vittime non c‘è accordo: per la maggior parte degli storici, e per gli armeni, tra il 1915 e il 1917 sarebbero state uccise un milione e mezzo di persone, per la Turchia fra i 300 e i 500 mila armeni e altrettanti turchi.</p>