This content is not available in your region

Vertice Americhe: la 'prima volta' di Cuba, riflettori su Obama e Castro

Access to the comments Commenti
Di Salvatore Falco
Vertice Americhe: la 'prima volta' di Cuba, riflettori su Obama e Castro

<p>A Panama va di scena il grande disgelo tra Stati Uniti e Cuba. Al Vertice delle Americhe ci sono 35 leader, ma gli occhi sono puntati su Barack Obama e Raul Castro.</p> <p>È la prima volta che Cuba partecipa a questo vertice, dopo che, nel 1962, Washington ne impose l’espulsione dall’Organizzazione degli Stati americani.</p> <p>“Il messaggio che l’America manda da questo vertice è molto importante. Siamo pronti a mettere da parte le differenze ideologiche e politiche e a concentrarci sul benessere della gente di questo continente – ha detto il Presidente di Panama, Juan Carlos Varela – Sosteniamo il Presidente Obama e Raul Castro per gli sforzi che stanno facendo per ristabilire i rapporti diplomatici”.</p> <blockquote class="twitter-tweet" lang="en"><p>Poll: Cubans prefer Obama over the Castro brothers <a href="http://t.co/71HBhncP6V">http://t.co/71HBhncP6V</a> <a href="http://t.co/QwJ38vb16v">pic.twitter.com/QwJ38vb16v</a></p>— The Hill (@thehill) <a href="https://twitter.com/thehill/status/585901945434595330">April 8, 2015</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>La svolta nelle relazioni è stata segnata da una stretta di mano tra Obama e Castro in un giorno particolare: i funerali, in Sudafrica, di Nelson Mandela. Un progressivo avvicinamento fino all’annuncio del 17 dicembre 2014 di allentare l’embargo.</p> <blockquote class="twitter-tweet" lang="en"><p>Obama historic handshkae with Cuba’s Raul Castro at Mandela memorial. Video: <a href="http://t.co/0eo0cq2rqo">http://t.co/0eo0cq2rqo</a> <a href="http://t.co/www9BOJGai">pic.twitter.com/www9BOJGai</a></p>— José Miguel Sardo (@jmsardo) <a href="https://twitter.com/jmsardo/status/410387367887790080">December 10, 2013</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>Forse Barack Obama e Raul Castro torneranno a stringersi la mano, ma nel frattempo sono volate le mani tra la delegazione cubana e i gruppi anticastristi: diversi gli incidenti registrati nella capitale del paese centroamericano.</p> <blockquote class="twitter-tweet" lang="en"><p>History in the making: "<a href="https://twitter.com/euronews"><code>euronews</a>: [Happening Now] Raul Castro and Barack Obama <a href="http://t.co/KO3CDZd422">http://t.co/KO3CDZd422</a> <a href="http://t.co/MXAoaH30fq">pic.twitter.com/MXAoaH30fq</a>&quot; <a href="https://twitter.com/hashtag/CubaPolicy?src=hash">#CubaPolicy</a>✌</p>&mdash; Jarek Pawel Nowicki (</code>jarek_pawel) <a href="https://twitter.com/jarek_pawel/status/545528936990781440">December 18, 2014</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>La turbolenta presenza di Cuba non rovina però la festa dei Paesi dell’America Latina che da anni chiedevano la reintegrazione di L’Avana nei summit continentali. Il vertice delle Americhe è stato avviato nel 1994 per favorire il dialogo e il libero scambio tra i Paesi americani.</p> <p>Il debutto di Obama risale al 2009 a Trinidad e Tobago. Anche quell’occasione fu segnata da un incontro storico: quello con il leader venezuelano, Hugo Chavez, 7 anni dopo il tentato colpo di Stato per rovesciarlo sostenuto da Washington.</p> <p>Quest’anno il Venezuela sembra interpretare il ruolo di disturbatore: il presidente Nicolas Maduro ha già avvertito che non sarà a Panama “in ginocchio”, con un particolare riferimento alle sanzioni imposte da Obama contro alcuni dirigenti venezuelani. Maduro, ha detto, sarà lì per “esigere rispetto”.</p> <p>Ma in realtà il successore di Hugo Chavez cerca di evitare l’isolamento dopo che Obama, in visita in Giamaica questo giovedì per il vertice con i Paesi dei Caraibi, ha offerto loro una proposta energetica alternativa al petrolio a buon mercato del Venezuela.</p> <p>Un altro grande protagonista degli ultimi anni, il Brasile, si presenta al vertice nel momento peggiore per Dilma Roussef. La Presidente è alle prese con un vasto scandalo di corruzione legato alla Petrobras, l’azienda statale del petrolio, con l’inflazione annua volata all’8,1% e con la disoccupazione in aumento di oltre mezzo punto percentuale.</p> <blockquote class="twitter-tweet" lang="en"><p>Cuba-<span class="caps">EUA</span>: Maduro, Dilma e Fernandez saúdam acordo histórico (<a href="http://t.co/N3WSCNOkDo">http://t.co/N3WSCNOkDo</a>) <a href="http://t.co/GZvPYdKe05">http://t.co/GZvPYdKe05</a> <a href="http://t.co/oD92JnXYcY">pic.twitter.com/oD92JnXYcY</a></p>— 1001Pts Portugal (@1001ptsPT) <a href="https://twitter.com/1001ptsPT/status/545560716019654656">December 18, 2014</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>