ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alabama, scagionato dopo 30 anni passati nel braccio della morte

Condannato alla pena capitale, ma era innocente. Così, in Alabama, negli Usa, dopo trent’anni passati nel braccio della morte, è tornato in libertà

Lettura in corso:

Alabama, scagionato dopo 30 anni passati nel braccio della morte

Dimensioni di testo Aa Aa

Condannato alla pena capitale, ma era innocente. Così, in Alabama, negli Usa, dopo trent’anni passati nel braccio della morte, è tornato in libertà Anthony Ray Hinton. L’uomo era stato arrestato nel 1985 per rapina e duplice omicidio, nonostante in quel momento di trovasse a chilometri di distanza dal luogo del crimine.

“Voglio dire ai parenti delle vittime che io continuerò a pregare per loro. L’errore giudiziario durato per trenta anni non ha colpito solo me ma anche loro. Adesso per chi dice di credere nella giustizia è il momento di dimostrarlo. Io non avrei dovuto restare per trent’anni nel braccio della morte. Tutti coloro che hanno avuto un ruolo in tutto questo ne risponderanno al Signore”.

Nel corso del processo, l’accusa, rendendo chiara la presenza di pregiudizi razziali, affermò in aula che Hinton poteva essere giudicato colpevole e etichettato come il ‘male’, solo in base al suo aspetto.