ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: tempo scaduto per pagare le tasse arretrate evitando sanzioni

Lettura in corso:

Grecia: tempo scaduto per pagare le tasse arretrate evitando sanzioni

Dimensioni di testo Aa Aa

La Grecia ha fatto appello ai cittadini per riempire le casse dello Stato. Per una settimana, fino al 27 marzo, chi ha ripianato i propri debiti con il fisco ha beneficiato di condizioni favorevoli. Ossia l’esenzione da sanzioni e interessi sugli arretrati delle tasse dovute allo Stato.

Ma la scelta non è semplice, racconta Miltos Ballis, un padre di 40 anni che deve ottomila euro.
“Pensano di raccogliere denaro, ovunque ci sia qualcuno che voglia pagare. Ma c‘è chi preferisce scegliere i propri figli. Io ripagherò parte del mio debito, quanto posso, ma i miei figli sono la cosa più importante, come per ogni famiglia greca. Prima percepivamo uno stipendio, poi sono arrivati i primi tagli, per me e mia moglie, non abbiamo potuto farvi fronte e quindi è cominciato il declino”.

Con questo provvedimento, il governo greco intende ricavare quasi nove miliardi di euro.

Symela Touchtidou, euronews: “Il tempo è scaduto, non solo per chi volesse usufruire del trattamento favorevole, ma anche per il governo. Stretto in un angolo dalle casse vuote, l’esecutivo confida in queste entrate per rimborsare nelle prossime settimane gli obblighi di pagamento”.

Per avere un quadro completo della situazione occorre aspettare qualche giorno, afferma Sofia Sexperidou, direttrice del dipartimento per la governance elettronica.

“Ci sono casi di rimborso di vecchi debiti, come uno del 1977. L’esame finale sarà fatto la settimana prossima, martedì o mercoledì, quando riceveremo i dati finali dalle banche”.

La somma complessiva che i greci devono allo Stato è di circa 74 miliardi di euro, pari al 40 % del Pil. Anni di recessione e misure di rigore hanno costretto molti a chiedersi se fosse giusto pagare.

“I greci non hanno mai avuto una cultura del non-pagamento”, dice il consulente fiscale Antonis Mouzakis. “Rispettano i propri obblighi. Questo è un fatto. Ma le difficoltà degli ultimi anni hanno indotto i greci a riflettere mille volte prima di pagare le tasse”.

Il governo vuole cambiare un sistema fiscale definito ingiusto. Secondo uno studio recente realizzato da due ricercatori universitari greci per conto della fondazione tedesca Hans Böckler, tra il 2008 e il 2013, il 50% dei greci meno ricchi ha visto aumentare notevolmente le proprie tasse (+337%), mentre l’altra metà le ha viste aumentare soltanto del 9%.