ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

SASB, nuova tecnologia per non vedenti

Lettura in corso:

SASB, nuova tecnologia per non vedenti

Dimensioni di testo Aa Aa

Fino ad oggi in tutto il mondo molte tecnologie sono state testate per aiutare i non vedenti e gli ipovedenti a camminare da soli. Parliamo di

Fino ad oggi in tutto il mondo molte tecnologie sono state testate per aiutare i non vedenti e gli ipovedenti a camminare da soli. Parliamo di laser, ultrasuoni e infrarosso. La tecnologia chiamata “Smart Assist System for Blind People (SASB)” è stata ideata da studenti palestinesi del Politecnico di Hebron. Si tratta di un giubbotto intelligente che utilizza un nuovo tipo di sensore per rilevare gli ostacoli. La veste sfrutta vibrazioni e comandi vocali per informare l’utente sul modo migliore di procedere. Gli utenti sembrano soddisfatti.

AYOUB AL-SARSOUR, utente del sistema:
“Questa è forse un’alternativa al bastone che spesso usiamo nella nostra vita quotidiana. Indica inoltre gli ostacoli sulla vostra destra, sinistra o davanti. Molto bene”.

Chi lo indossa il gilet può anche seguire i comandi vocali attraverso le cuffie collegate al sistema. Questo, prima che si esaurisca, segnala anche all’utente le capacità della batteria innestando la modalità di risparmio energetico.

RAMZI AL QAWASM, ricercatore, HEBRON UNIVERSITY: “Con le loro limitate risorse gli studenti sono stati in grado di ideare e realizzare questo progetto che comunque deve ancora essere implementato e deve essere adottato da istituzioni e potenziali giovani sponsor”.

Stando agli studenti palestinesi fra i loro obiettivi quello di integrare meglio i non vedenti nella società per semplificare loro la vita.