ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni Fifa, parole al veleno contro Blatter dai tre rivali

E’ una partita senza esclusioni di colpi quella che andrà in scena da qui al 29 maggio, data delle elezioni alla presidenza della Fifa. Lo si è

Lettura in corso:

Elezioni Fifa, parole al veleno contro Blatter dai tre rivali

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ una partita senza esclusioni di colpi quella che andrà in scena da qui al 29 maggio, data delle elezioni alla presidenza della Fifa. Lo si è capito nell’ultimo congresso della Uefa, a Vienna, che ha decretato la rielezione di Michel Platini alla guida del calcio europeo. I tre candidati che sfideranno Sepp Blatter hanno riservato parole al veleno per la gestione dell’attuale presidente della Fifa.

“La bella reputazione del calcio internazionale è minata da continue accuse di corruzione e nepotismo – ha detto l’olandese Michael Vaan Praag -. Ci accusano di pensare solamente al denaro. Un cambiamento radicale è impossibile sotto la guida della stessa persona, quella stessa persona che è l’unica responsabile dello stato di crisi in cui si trova la Fifa oggi”.

“La Fifa non dovrebbe dipendere dal suo presidente – ha detto Luis Figo, ex Real, Barcellona e Inter -. Questo non è salutare per nessuna compagnia o industria. Cosa manca alla Fifa? Mancate voi. Manca la considerazione di ogni presidente di ogni singola federazione mondiale. Tutti abbiamo bisogno di essere piu’ presenti nella vita della Fifa”.

“Immaginate una Fifa rinnovata, con la propria reputazione riabilitata, che sfocia nell’amore per il calcio – ha detto il principe giordano Ali Bin Al Hussein -. E’ questa l’unica via di uscita, che puo’ determinare una crescita commerciale piu’ forte di quella che abbiamo oggi”

79 anni, svizzero, Blatter è in carica dal 1998 e cercherà il prossimo 29 maggio a Zurigo di conquistare il quinto mandato alla guida della Fifa. La partita, senza esclusioni di colpi, è aperta…