ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Caos in Yemen. Il Presidente Hadi resta ad Aden, dove sono diretti i ribelli Houthi


Yemen

Caos in Yemen. Il Presidente Hadi resta ad Aden, dove sono diretti i ribelli Houthi

Lo Yemen sprofonda nel caos. Il Presidente Abd-Rabbu Mansour Hadi, che secondo la tv di stato avrebbe lasciato la sua residenza di Aden, in realtà si troverebbe ancora in città. Ed è proprio verso Aden, che sarebbero diretti i ribelli Houthi, appartenenti alla minoranza degli sciiti zaidi.

Grazie anche al sostegno indiretto dell’ex Presidente Saleh, gli Houthi, che da settembre controllano Sanaa hanno intensificato la loro marcia alla conquista del Paese lasciando dietro di sé una scia di proteste sanguinose da parte della maggioranza sunnita.

Di ieri la notizia della morte dialmeno sei manifestanti a Taiz, città dello Yemen meridionale e a pochi chilometri dalla costa di Aden.

Il Presidente Hadi si è rivolto all’Onu chiedendo l’autorizzazione a un intervento armato dei Paesi sunniti. Tra questi l’Arabia Saudita, già pronta a inviare le sue truppe. L’ex Presidente yemenita Saleh ha già annunciato che si batterà contro un eventuale ingerenza nel Paese di eserciti sunniti. Dietro gli Houthi ci sarebbe l’appoggio dell’Iran che intende rafforzare la presenza sciita nell’area.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Volo Germanwings, riprese le ricerche a Seyne les Alpes. Si cerca la seconda scatola nera