ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trovata una scatola nera del volo GermanWings precipitato in Francia.

Le squadre di pronto intervento hanno raggiunto il luogo in cui è precipitato l’Airbus A 320 della GermanWings, e hanno rapidamente individuato una

Lettura in corso:

Trovata una scatola nera del volo GermanWings precipitato in Francia.

Dimensioni di testo Aa Aa

Le squadre di pronto intervento hanno raggiunto il luogo in cui è precipitato l’Airbus A 320 della GermanWings, e hanno rapidamente individuato una delle scatole nere. Sono appena una decina i frammenti di dimensioni rilevanti del velivolo, il resto è in frantumi, sparso su un’area di quasi due ettari. Non ci sono sopravvissuti. A bordo c’erano 150 persone.

Decollato in mattinata da Barcellona e diretto a Düsseldorf, l’aereo ha raggiunto in circa mezz’ora la quota prevista, ma l’ha poi mantenuta per appena un minuto.

Alle 10.53 l’ultimo contatto radar, dopo otto minuti di discesa rapida – da 38.000 piedi a circa 6.500 -.

Il relitto è stato ritrovato a quasi duemila metri di quota nel massiccio dei Trois-Evêchés, non lontano da Barcellonnette, nelle Alpi Marittime francesi.

Una zona impervia che i soccorritori hanno potuto raggiungere solo dopo qualche ora, a causa anche delle pessime condizioni meteo a bassa quota.

In una conferenza stampa, i dirigenti di GermanWings (filiale low cost di Lufthansa) hanno confermato che il velivolo era del 1991, e che aveva passato il check-up di routine appena il giorno prima. Risale invece all’estate del 2013 l’ultimo controllo periodico approfondito.

Il pilota, da molti anni alle dipendenze del gruppo Lufthansa, aveva accumulato sull’A320 un’esperienza di circa 6.000 ore di volo.

È stato confermato anche che dei 144 passeggeri due erano bambini. A bordo anche una quindicina di liceali, tra i quindici e i sedici anni, di ritorno da uno scambio culturale. Sei i membri dell’equipaggio.

Impossibile per ora fare ipotesi sulle cause del disastro nè sulle ragioni dell’improvvisa perdita di quota del velivolo. L’unico dettaglio conosciuto è che non si è trattato di una manovra comunicata o autorizzata dalla torre di controllo.

Lufthansa, che ha tenuto una conferenza stampa successivamanete a quella di GermanWings, non ha saputo precisare le ragioni del ritardo di 35 minuti al decollo da Barcellona