ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sci alpino: Fenninger e Hirscher vincitori della Coppa del Mondo

Nell’ultima puntata, Gravity vi racconta le le finali della Coppa del mondo di sci alpino a Méribel, in Savoia (Francia). Le gare si sono svolte

Lettura in corso:

Sci alpino: Fenninger e Hirscher vincitori della Coppa del Mondo

Dimensioni di testo Aa Aa

Nell’ultima puntata, Gravity vi racconta le le finali della Coppa del mondo di sci alpino a Méribel, in Savoia (Francia). Le gare si sono svolte sulla Roc de Fer, la pista utilizzata nel 1992 per le competizioni femminili dei Giochi Olimpici di Albertville. Cominciamo proprio dalle donne e dall’epilogo del duello tra Tina Maze e Anna Fenninger per il Globo di Cristallo.

Sulle nevi di Méribel, fantastica doppietta per Anna Fenninger:l’austriaca si aggiudica infatti coppa di specialità e Coppa del Mondo, quest’ultima a spese della slovena Tina Maze, a lungo favorita per la vittoria finale, la quale, prima della gara decisiva, partiva con un vantaggio di 18 punti in classifica generale.

“È stata parecchio dura – afferma la raggiante vincitrice – voglio dire che è stata la battaglia più difficile che abbia mai affrontato. Tina è stata fortissima ed io ero molto nervosa prima della seconda manche. Ero quasi al limite, l’ho percepito durante la corsa, e non è una buona cosa quando ti accorgi di essere tesa”.

Anche l’ultimo slalom gigante, disciplina prediletta delle contendenti, finisce appannaggio della Fenninger col tempo di 2’:26’‘:91.

La Maze si classifica terza, a 46 centesimi dalla vincitrice; le 2 sono inframmezzate da un’altra austriaca, Eva Brem.

Migliore delle italiane è Nadia Fanchini, sesta.

“Sono delusa – dice invece comprensibilmente la slovena – ma non da oggi o ieri. Ho commesso degli errori all’inizio della stagione, che mi si sono ritorti contro. Tutto ciò mi ha fatto perdere un sacco di punti e quindi posso legittimamente affermare di essere delusa”.

Kjetil Jansrud dà forfait nello slalom, Marcel Hirscher aveva quasi la certezza di vincere la coppa del mondo, e ci riesce per la quarta volta consecutiva, una cosa mai vista! L’austriaco aveva ancora un obiettivo da raggiungere, sottrarre a Felix Neureuther il globo di specialità. Vediamo se ce l’ha fatta.

Fra gli uomini, Marcel Hirscher porta via tutto: Coppa del Mondo e coppa di specialità, grazie allo slalom speciale. L’austriaco ha chiuso con un tempo di 1’:33”:53/100, centrando il record, ossia la vittoria della Coppa del Mondo per il quarto anno di fila.

Il 26enne di Salisburgo, già vincitore della coppa di specialità nel gigante, si aggiudica anche quella dello slalom strappandola al tedesco Felix Neureuther, che alla vigilia della gara era alla guida della classifica della disciplina, ma che nello slalom di Méribel è arrivato soltanto dodicesimo.

“Avevo due possibilità – ha affermato Hirscher – scendere senza correre rischi e arrivare secondo nella classifica generale di slalom. Oppure dare il cento per cento e con un po’ di fortuna conquistare anche la coppa di specialità. Ci sono riuscito bene”.

Secondo l’italiano Giuliano Razzoli, con 1’:34”:36/100, a 83/100 da Hirscher. Lo sciatore italiano torna sul podio una settimana dopo la piazza d’onore conquistata nello slalom di Kranjska Gora.

Terzo sulla pista di Méribel il russo Alexander Khoroshilov, staccato di 1”:9/100 dal vincitore. Grande assente Kjetil Jansrud, che sebbene avesse potuto ancora conquistare la Coppa del Mondo, ha rinunciato a partecipare visto che non è uno slalomista.