ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: Khamenei agli Usa, no a tirannia nei negoziati sul nucleare

L’ayatollah Ali Khamenei attacca gli Stati Uniti: “l’Iran non si farà tiranneggiare nei negoziati sul nucleare”, ha detto la guida suprema della

Lettura in corso:

Iran: Khamenei agli Usa, no a tirannia nei negoziati sul nucleare

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ayatollah Ali Khamenei attacca gli Stati Uniti: “l’Iran non si farà tiranneggiare nei negoziati sul nucleare”, ha detto la guida suprema della Repubblica islamica affermando che nel Paese non c‘è nessuno contrario alle trattative come avrebbe lasciato intendere Washington. Khamenei accusa inoltre gli Stati Uniti di utiizzare la pressione economica per provocare una rivolta in Iran.

Ottimista sui negoziati con i 5+1, che riprendono la settimana prossima in Svizzera, il presidente iraniano Hassan Rohani secondo il quale non c‘è nulla che non possa essere risolto. “Alla fine dei negoziati potremmo raggiungere un accordo che gioverebbe a tutte le nazioni, all’Iran, alla regione e al mondo”.

Da Losanna il segretario di Stato statunitense John Kerry ha sottolineato l’unità fra i 5+1, mentre qualcuno parlava di tensioni tra i protagonisti del negoziato.

“Siamo uniti nel nostro obiettivo, nel nostro approccio, nella nostra determinazione ad accertare che il programma dell’Iran sia interamente pacifico”.

La settimana prossima sarà dunque decisiva, l’impegno è infatti raggiungere un accordo politico entro il 31 marzo, per poi stilare i dettagli tecnici entro fine giugno.