ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gioielli, la domanda di diamanti brilla più forte nel 2014

Lettura in corso:

Gioielli, la domanda di diamanti brilla più forte nel 2014

Dimensioni di testo Aa Aa

Se c‘è un settore che non conosce crisi è quello dei diamanti. Parola di De Beers, che nei dati riferiti al 2014 ha registrato una domanda globale in aumento a oltre 75 miliardi di euro.

Nonostante il tasso di crescita del 3% rispetto all’anno precedente sia stato il più lento dal 2009, la sostanza non cambia: negli ultimi sei anni la richiesta di queste pietre preziose ha continuato a salire imperterrita.

A fare da traino, l’anno scorso, sono state ancora una volta le due principali economie del pianeta, gli Stati Uniti e la Cina. Se dalle parti di Washington, però, la solida ripresa ha portato ad una decisa accelerazione (più del 7%), da quelle di Pechino la crescita è stata meno brillante che negli anni scorsi.

In Cina, spiegano gli esperti, i consumatori tendono a focalizzarsi più sulla qualità dei diamanti, piuttosto che sulle dimensioni, e ci sono delle differenze tra le diverse città.

Negli Stati Uniti invece, nonostante le famiglie normali tirino la cinghia, il segmento dei più abbienti rimane forte. E soprattutto quello degli anelli di fidanzamento, perché un diamante, a quanto pare, è per sempre.