ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crimea: intervista a Putin diffusa mentre lui è... morto?

“Crimea, il ritorno alla madrepatria” è andato in onda in assenza del suo fauture. Il documentario-intervista a Vladimir Putin sull’annessione del

Lettura in corso:

Crimea: intervista a Putin diffusa mentre lui è... morto?

Dimensioni di testo Aa Aa

“Crimea, il ritorno alla madrepatria” è andato in onda in assenza del suo fauture. Il documentario-intervista a Vladimir Putin sull’annessione del territorio ucraino, di cui ampi estratti erano stati anticipati la scorsa settimana, è stato diffuso dalla televisione russa. Il Presidente russo ha ammesso che Mosca era pronta ad innalzare l’allerta nucleare durante la crisi in Ucraina.

“In Crimea le nostre forze militari erano in allerta nucleare?” chiede il giornalista

“Eravamo pronti ad elevarla” risponde Putin. “L’ho detto chiaramente ai miei colleghi, agli altri leader: quello storicamente è territorio russo, ci vivono cittadini russi, ora sono in pericolo e non possiamo abbandonarli”.

Un’intervista diffusa mentre perdura il mistero sull’assenza del Capo del Cremilino dalla scena pubblica da più di 10 giorni. Putin è morto, è gravemente malato, è in Svizzera per il parto della sua presunta amante, l’ex-ginnasta medaglia olimpica, ora deputata, Alina Kabaieva…

Voci che il Cremlino ha cercato di smentire diffondendo le immagini dell’incontro tra Putin e il Presidente della Corte Suprema. Immagini che, secondo i detrattori del Cremlino, erano state registrate giorni fa. Di fatto l’ultima apparizione pubblica risale al vertice con il Premier Matteo Renzi, il 5 marzo.

Rumori e fantasie dovrebbero concludere oggi il loro momento di gloria lasciando spazio ai fatti: a San Pietroburgo Putin deve incontrare il Presidente del Kirghizistan Almaz Atambaïev. Se il vertice venisse annullato…I complottisti comincerebbero ad avere seri elementi a disposizione per interrogarsi sul destino di Vladimir Putin.