ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, dagli Stati Uniti piccoli droni e altri aiuti "non letali"

Washington accusa Mosca: movimenti di armi pesanti vicino al confine.

Lettura in corso:

Ucraina, dagli Stati Uniti piccoli droni e altri aiuti "non letali"

Dimensioni di testo Aa Aa

Più aiuti all’Ucraina con mezzi “non letali”, compresi piccoli droni e blindati. Li ha promessi, secondo una fonte anonima, Joe Biden al capo dello Stato ucraino Petro Poroshenko.

I due hanno avuto un colloquio telefonico, nel quale il vice di Barack Obama ha espresso la preoccupazione americana per le ripetute violazioni del cessate il fuoco da parte dei separatisti.

E non si tratta dell’unico timore statunitense, come dimostra quanto affermato in un’audizione sulla questione ucraina da Victoria Nuland, assistente per l’Europa del segretario di Stato.

“Possiamo confermare – ha detto -che proprio negli ultimi giorni ci sono stati nuovi movimenti di carri armati, blindati, artiglieria pesante russi attraverso il confine con l’est dell’Ucraina”.

La Russia, come sempre ha fatto, nega qualsiasi sostegno armato ai ribelli.

Nei delicati rapporti di Mosca con la comunità internazionale si inseriscono anche le affermazioni di
Mikhail Ulyanov, funzionario del ministero degli Esteri secondo il quale “essendo la Crimea ormai nostro territorio, possiamo schierarvi in ogni momento armi nucleari”.

Ha poi aggiunto che quanto asserito non è una sorta di avviso, in quanto ha riferito di “non essere a conoscenza di alcun piano del genere”.