This content is not available in your region

Siria, offensiva dell'Isil contro le milizie curde nel nord-est

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Siria, offensiva dell'Isil contro le milizie curde nel nord-est

<p>Sotto pressione in Iraq, i jihadisti dell’Isil hanno lanciato un’offensiva contro le milizie curde nel nord-est della Siria, dove i combattimenti hanno provocato decine di caduti in entrambi i campi.</p> <p>Gli scontri si concentrano nella regione di Ras al Ain, vicino alla frontiera con la Turchia. I combattenti curdi sono sostenuti dai raid aerei della coalizione internazionale, secondo modalità che si sono rivelate vincenti nella difesa di Kobane, liberata dall’assedio dell’Isil un paio di settimane fa.</p> <p>E’ dall’estate scorsa che i curdi sono in prima linea contro i jihadisti. E questo ruolo di supplenza li avvicina, di fatto, all’agognata autonomia politica. </p> <p>“I curdi hanno sempre sognato di avere un proprio esercito, esattamente come ogni altro Paese – spiega una delle reclute che si addestrano nel nord della Siria – ma ora questo non ha più importanza: le nostre unità di difesa devono essere aperte a tutti, anche a arabi e cristiani, perché è un dovere morale difendere la popolazione”.</p> <p>Le milizie curde contano molte donne nelle loro file, impegnate in prima linea contro il sedicente Stato islamico. Per alcune di loro, è stata una scelta di coerenza ideologica.</p> <p>“Abbiamo visto come i jihadisti trattano le donne e non ci piace: ne fanno delle schiave. Siamo contrarie alla schiavitù femminile e ci battiamo contro tutto questo”.</p>