ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Luxleaks, la commissione speciale dell'Europarlamento al lavoro per smascherare gli accordi fiscali

Far luce sugli accordi fiscali tra i 28 Paesi membri e le multinazionali operanti in Europa e spingere per una politica fiscale unica e trasparente a

Lettura in corso:

Luxleaks, la commissione speciale dell'Europarlamento al lavoro per smascherare gli accordi fiscali

Dimensioni di testo Aa Aa

Far luce sugli accordi fiscali tra i 28 Paesi membri e le multinazionali operanti in Europa e spingere per una politica fiscale unica e trasparente a livello europeo
Questi gli obiettivi della Commissione speciale creata dall’Europarlamento, che lunedì a Strasburgo ha avviato ufficialmente i lavori.

“Non vogliamo essere dei giustizieri, siamo soltanto dei legislatori. Vogliamo che l’inchiesta sia ampliata” dichiara Alain Lamassoure “Oltre al Lussemburgo la situazione non è nella norma anche in altri 4-5 Stati”.

Per l’eurodeputato belga Marc Lamberts il vero contributo che la commissione potrà apportare sarà quello di tenere alta l’attenzione sugli scandali fiscali. “Il mondo politico si agita sempre ogni volta che vengono fuori rivelazioni scomode“spiega Lamberts “Ci si interroga su come reagire, ma poi, appena cala l’attenzione ecco che la volontà di cambiare le cose sparisce. Per questo l’obiettivo della nostra commissione speciale è di fare in modo che la pressione sulla politica resti alta e assicurarci una volta per tutte che le pratiche fiscali europee cambino finalmente una volta per tutte”.

Dopo aver travolto il Lussemburgo e aver gettato ombre sul passato recente di Jean Claude Juncker, il Luxleaks rischia ora di far emergere verità scomode anche su altri Stati membri. O almeno è questo a cui puntano gli eurodeputati che promettono di terminare i lavori entro 6 mesi. Tra i progetti in cantiere:l’isitituzione di un sito dove raccogliere testimonianze anonime.