ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turismo e lusso soffrono la carenza di turisti russi

Lettura in corso:

Turismo e lusso soffrono la carenza di turisti russi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il grande freddo che ha colpito economicamente Mosca, la recessione seguita alle sanzioni e al crollo del rublo, sta facendo venire i brividi anche alle aziende e ai settori europei esposti alla Russia.

Nel comparto turistico, ad esempio, l’anno scorso la spesa dei viaggiatori russi è scesa del 6%, dopo aver fatto registrare crescite a doppia cifra negli anni passati.

In molte località sciistiche austriache, svizzere e francesi il numero di turisti russi è calato almeno del 20% e soprattutto, lamentano i responsabili, sembra essere finito il tempo delle spese pazze.

Stesso discorso per i grandi marchi della moda italiana: secondo i commessi della Rinascente di Milano, i turisti russi si sono praticamente volatilizzati.

Una dinamica confermata dalle cifre di Global Blue, azienda specializzata nei servizi per lo shopping dei turisti stranieri: l’anno scorso la spesa è scesa del 17%, mentre soltanto a gennaio il calo è stato del 51%.

Soffrono anche le filiali dei grandi marchi in Russia: Roberto Cavalli prevede per il 2015 un calo del 20% nelle vendite.