This content is not available in your region

La NATO mostra i muscoli nel Baltico, mentre la tregua in Ucraina sembra finalmente tenere.

Access to the comments Commenti
Di Stefano Cutillo
La NATO mostra i muscoli nel Baltico, mentre la tregua in Ucraina sembra finalmente tenere.

<p>La <span class="caps">NATO</span> mostra i muscoli per rassicurare gli alleati Baltici. </p> <p>A Riga, In Lettonia, una nave da carico statunitense ha sbarcato centinaia di carri armati, blindati e veicoli da combattimento. </p> <p>Si tratta di parte dell’equipaggiamento della Terza Divisione di Fanteria che sbarcherà, forte di tremila uomini la prossima settimana per esercitazioni dell’Alleanza Atlantica nei tre Paesi Baltici che dureranno un mese e mezzo. </p> <p>“Distribuiremo i mezzi in arrivo nel notro Paese, ma anche il Estonia e Lituania, in modo da essere pronti se dovessimo implementare l’articolo 5 della <span class="caps">NATO</span>” ha spiegato il ministro Lettone della Difesa, il che avverrebbe se la Russia decidesse attaccasse uno dei suoi membri. </p> <p>Ma i muscoli li mostra anche la Russia. <br /> In Ossezia del Nord, sono in corso le esercitazioni di alcune centinaia di incursori. </p> <p>Tra loro circa 150 provengono dall’esercito Ucraino ed erano di stanza in Crimea, oggi annessa dalla Russia. </p> <p>“Sotto Kiev non avevamo alcun addestramento al combattimento. Non avevamo i mezzi”, dice uno di loro. </p> <p>Ma tra i tamburi di guerra, in Ucraina la tregua sembra finalmente tenere. Le armi pesanti sono state allontanate dal fronte come richiesto dagli accordi di Minsk.</p>