This content is not available in your region

Iraq: l'esercito avanza verso Mossul e strappa territori all'ISIL

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Iraq: l'esercito avanza verso Mossul e strappa territori all'ISIL

<p>L’esercito iracheno avanza e strappa territori ai jihadisti dello Stato Islamico. Dopo la città di Al Baghdadi i militari hanno stretto d’assedio Al-Dour mentre si preparano per l’assalto definitivo a Tikrit, città natale di Saddam Hussein. Ad aiutare le forze armate, i raid aerei di Stati Uniti e forze di coalizione: undici nelle ultime 24 ore. </p> <p>Per Mohammed Al-Ghabban, ministro dell’Interno iracheno, sono giornate decisive nella battaglia contro l’<span class="caps">ISIL</span>: “Quest’area è la più importante della zona. Un’area che va da Udhaim Dam alla montagna di Hamrin e dalla montagna Hamrin al pozzo di petrolio di Baiji. È un’area grande e strategica perché aiuterà a tagliare i rifornimenti al nemico. Dall’inizio delle operazioni abbiamo ottenuto un rapido successo in questa zona”.</p> <p>Tikrit, oltre ad avere un significato simbolico, ne ha uno strategico: è il capoluogo di Salahuddin, provincia considerata il granaio dell’Iraq, con la più grande raffineria di petrolio del Paese.</p> <p>Una volta riconquistata Tikrit, l’esercito iracheno potrà prepararsi per l’offensiva finale contro Mossul, da giugno roccaforte dei terroristi islamici. </p> <p>Secondo le Nazioni Unite da lunedì, giorno dell’inizio delle operazioni militari nella zona, 4000 famiglie hanno lasciato le proprie case.</p>