This content is not available in your region

Sports United: bob, speed skating, pentathlon moderno, Roller Games e kendo

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Sports United: bob, speed skating, pentathlon moderno, Roller Games e kendo

<p>Con Sports United questa settimana andremo a Winterberg per vedere in azione i migliori atleti nei Mondiali di bob. Scoprireremo poi una nuova grande manifestazione: i Roller Games. E infine un po’ di benessere per corpo e mente con la sacra arte del kendo. </p> <p><b><span class="caps">BOB</span></b></p> <p>I migliori atleti di bob e skeleton si sono dati appuntamento a Winterberg, in Germania, per i Campionati del mondo dopo un anno di assenza vista la concomitanza con i Giochi di Sochi.</p> <p>Primo oro iridato della carriera per Elana Meyers-Taylor. La statunitense si è confermata la regina della specialità del bob a due femminile, insieme alla frenatrice Cherelle Garrett, restando in vetta alla classifica fin dai primi metri di gara. E’ un oro storico per gli Stati Uniti, al primo titolo iridato femminile della storia. Podio completato da due equipaggi tedeschi: argento a Schneiderheinze-Drazek, bronzo per Martini-Schneider. </p> <p><blockquote class="twitter-tweet" lang="it"><p><span class="caps">BMW</span> <a href="https://twitter.com/hashtag/FIBT?src=hash">#FIBT</a> <a href="https://twitter.com/hashtag/WorldChampionships?src=hash">#WorldChampionships</a> <a href="https://twitter.com/hashtag/Winterberg2015?src=hash">#Winterberg2015</a>: 2-man <a href="https://twitter.com/hashtag/Bobsleigh?src=hash">#Bobsleigh</a>, heat 3: 1st Friedrich/Margis (<span class="caps">GER</span>), 2nd… <a href="http://t.co/Pj06tVITtp">http://t.co/Pj06tVITtp</a></p>— <span class="caps">IBSF</span> (@FIBT) <a href="https://twitter.com/FIBT/status/571983140673216513">1 Marzo 2015</a></blockquote><br /> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script></p> <p>Tra gli uomini, dominio assoluto di Francesco Friedrich. Il tedesco, insieme al frenatore Margis, si è confermato campione del mondo nel bob a 2 dopo il successo di due anni fa a Sankt Moritz, facendo segnare il miglior crono in tutte le run. L’argento è andato a pari merito all’equipaggio lettone Melbardis-Dreiskens e a quello tedesco composto da Lochner e Bluhm. </p> <p><b><span class="caps">SPEED</span> <span class="caps">SKATING</span></b></p> <p>Astana ha ospitato la 46esima edizione dei Mondiali Sprint di Speed Skating. Tutti i migliori rappresentanti si sono ritrovati all’Alau Ice Palace per una infuocata due giorni di gara. </p> <p>Dominio statunitense in campo femminile. La Nazionale a stelle e strisce, infatti, ha fatto incetta di medaglie ad Astana. Brittany Bowe ha conquistato il successo nelle quattro prove in programma, assicurandosi l’oro, con la compagna di squadra Heather Richardson sua fedele scudiera e vincitrice dell’argento. Una straordinaria prova di forza che ha lasciato all’asciutto la forte squadra olandese, con il bronzo che è andato alla ceca Karolina Erbanová. </p> <p><blockquote class="twitter-tweet" lang="it"><p>World Sprint Champion. Thanks Coach. <a href="https://twitter.com/LoveLacticAcid"><code>LoveLacticAcid</a> <a href="http://t.co/S6pJ3ACrBG">pic.twitter.com/S6pJ3ACrBG</a></p>&mdash; Brittany Bowe (</code>BrittanyBowe) <a href="https://twitter.com/BrittanyBowe/status/572169466836066304">1 Marzo 2015</a></blockquote><br /> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script></p> <p>Olanda che si è dovuta accontentare anche in campo maschile. L’oro infatti è stato vinto da Pavel Kulizhnikov. Il fenomeno russo, già 10 vittorie in Coppa del mondo e lanciato a gonfie vele verso il successo finale, ha conquistato 3 delle 4 prove in programma, regolando l’olandese Hein Otterspeer, argento con oltre 1 secondo di ritardo dal vincitore. Russia che si è presa anche il bronzo con Aleksey Yesin, mentre per l’Italia il migliore è stato Mirko Nenzi, 12esimo. </p> <p><b><span class="caps">PENTATHLON</span> <span class="caps">MODERNO</span></b></p> <p>Abbracciando lo spirito del suo antico splendore, il Pentathlon Moderno si compone di cinque discipline: tiro a segno, scherma , nuoto, equitazione e corsa. La Coppa del Mondo 2015 ha preso il via pochi giorni fa negli Stati Uniti, dove i concorrenti hanno messo alla prova le loro capacità fisiche e mentali </p> <p>Samantha Murray comincia alla grande la stagione, imponendosi a Sarasota, Florida, nella tappa di apertura della Coppa del mondo femminile. La britannica, argento agli ultimi Giochi olimpici di Londra, ha preceduto la statunitense Margaux Isaksen e la connazionale Kate French. In campo maschile, trionfo per un altro britannico, James Cooke, che ha completato una splendida doppietta per la Nazionale di Sua Maestà davanti ai due russi Egor Puchkarevskiy e Ilia Frolov. </p> <p><blockquote class="twitter-tweet" lang="it"><p>Gold at <a href="https://twitter.com/hashtag/WorldCup1?src=hash">#WorldCup1</a> Sarasota! Thank you for all the messages, enjoying today the sunshine state :) <a href="https://twitter.com/hashtag/5uperathletes?src=hash">#5uperathletes</a> <a href="http://t.co/Vqp0SUR2Nd">pic.twitter.com/Vqp0SUR2Nd</a></p>— Samantha Murray (@_samanthamurray) <a href="https://twitter.com/_samanthamurray/status/569143161299320832">21 Febbraio 2015</a></blockquote><br /> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script></p> <p>Russia che si è rifatta nella staffetta mista, dove ha trionfato grazie alla coppia formata da Alexsander Lesun e Anna Burjak. Argento all’Irlanda con O’ Keeffe e Coyle, bronzo ai canadesi McCann e Riker Fox. Buona la prova della coppia italiana, Tocchi e De Luca, sesti alla fine della giornata. </p> <p><b><span class="caps">SPOTLIGHT</span> – <span class="caps">ROLLER</span> <span class="caps">GAMES</span></b></p> <p>Per gli atleti e i tifosi di tutto il mondo non c‘è niente di piu’ emozionante che raggruppare tante discipline e disputare un torneo in stile olimpico. Bene, ce n‘è uno in arrivo! I primi Campionati del mondo di Rollers Sports avranno luogo nel 2017.</p> <p><blockquote class="twitter-tweet" lang="it"><p><a href="https://twitter.com/FIRS_news"><code>FIRS_news</a> World Roller Games 2017 to be hosted in Barcelona. See more at <a href="http://t.co/0ukfsRMcfZ">http://t.co/0ukfsRMcfZ</a> <a href="http://t.co/syH06mtDEL">pic.twitter.com/syH06mtDEL</a></p>&mdash; sportaccord (</code>sportaccord) <a href="https://twitter.com/sportaccord/status/569895761439268864">23 Febbraio 2015</a></blockquote><br /> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script></p> <p>6.000 atleti provenienti da oltre 100 paesi del mondo si ritroveranno dal 9 al 23 luglio 2017 a Barcellona per i primi, storici, World Roller Games, che riuniranno in unica sede tutti i campionati del mondo di pattinaggio artistico, corsa, hockey su pista e inline e di tutte le altre discipline rotellistiche. I Roller Games avranno una organizzazione di stampo olimpico, che comprende anche l’allestimento di un vero e proprio villaggio. </p> <p>Secondo gli studi effettuati, la manifestazione vale alcuni milioni di euro di indotto e decine di migliaia di spettatori e di visitatori sono attesi durante il periodo di gare. </p> <p><b><span class="caps">INSIDE</span> <span class="caps">SPORT</span> – <span class="caps">KENDO</span></b></p> <p>Le radici di questo sport risalgono addirittura al periodo dei Samurai. E’ uno sport ma anche un’arte. E’ la scherma giapponese, chiamata kendo, che unisce anima e corpo. Questa settimana per Inside Sport andiamo alla scoperta della ‘Via della spada’.</p> <p>A prima vista, il kendo sembra poco comprensibile. Si vedono infatti solo due persone che si colpiscono l’una con l’altra con dei bastoni. Ma in realtà, dietro, c‘è molto di piu’. I kendoki devono cercare di colpire il corpo del rivale in punti chiave per vincere l’incontro. Per farlo hanno bisogno della shinai, rappresentazione della katana, formata da stecche di bamboo tenute insieme da parti in pelle.</p> <p><iframe width="480" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/Oh2TNO5CGXQ?rel=0" frameborder="0" allowfullscreen></iframe></p> <p>Il bōgu, ovvero l’armatura, protegge le parti del corpo che fanno da bersaglio ai vari colpi vincenti: la testa, i polsi ed i fianchi. Orecchie tese per chi assiste a un’incontro: è consueto infatti ascoltare il kiai, un grido che esprime lo spirito combattivo di quest’arte marziale che è molto di più che un semplice sport.</p>