ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Immersione nel mondo di Ziggy Stardust. David Bowie in mostra a Parigi

Lettura in corso:

Immersione nel mondo di Ziggy Stardust. David Bowie in mostra a Parigi

Dimensioni di testo Aa Aa

Un viaggio sensoriale ed emotivo in musica, video e di 300 fra oggetti e costumi di scena

Cinquant’anni di mito e carriera in mostra a Parigi. La Filarmonica della capitale francese si trasforma in palcoscenico per David Bowie Is: immersione in immagini, suoni e abiti di scena, nello psichedelico universo del genio di Ziggy Stardust.

Obiettivo che la mostra declina in oltre trecento pezzi è quello di esplorare la complessità poliedrica del personaggio.

“Si sovrappongono tantissimi aspetti e livelli nella storia di David Bowie – dice la curatrice Victoria Broackes -. Da una parte si tratta di qualcuno dal background del tutto ordinario, che ottiene però una fama planetaria, per poi vivere una carriera di alti e bassi. Una parabola che in sé ha qualcosa di shakespeariano. Allo stesso tempo ci sono però anche una musica straordinaria e delle trovate visive, che pescano a piene mani non solo dalla cultura europea, ma anche giapponese e non solo”.

Un viaggio nell’arte e nel tempo, che complice la tecnologia è però anche un’esperienza sensoriale. Vera e propria “guida” dei visitatori sono delle cuffie, che li accompagnano nel percorso, guidandoli attraverso brani e interviste di David Bowie.

“L’idea è che una volta messe le cuffie non si ha più bisogno di far nulla – dice ancora la curatrice Victoria Broackes -: sono loro che ti guidano e accompagnano, immergendoti in questa atmosfera avvolgente, che abbiamo molto tenuto a creare. Bowie non può riassumersi nella sola musica o in una semplice collezione di oggetti. La sua scoperta deve avvenire attraverso un viaggio sensoriale, emotivo. Ed è questo che volevamo offrire agli spettatori”.

Partita da Londra e passata per San Paolo, Berlino e Chicago, la mostra resterà a Parigi fino alla fine di maggio.Testi originali, costumi di scena e allestimenti di “David Bowie Is” ripartiranno poi alla volta dell’Australia e dei Paesi Bassi.