ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rientra a Kiev la compagna di Nemtsov

Anna Durytska non era presente ai funerali di Boris Nemtsov: la modella ucraina, compagna dell’uomo e che era con lui nel momento in cui è stato

Lettura in corso:

Rientra a Kiev la compagna di Nemtsov

Dimensioni di testo Aa Aa

Anna Durytska non era presente ai funerali di Boris Nemtsov: la modella ucraina, compagna dell’uomo e che era con lui nel momento in cui è stato ucciso, ha potuto lasciare la Russia per tornare a Kiev.

Vadim Prokhorov, l’avvocato della giovane e di Boris Nemtsov, ha rilasciato una dichiarazione:

“Anna Durytska ha fornito la sua piena collaborazione agli inquirenti russi, questo è quanto posso dire da avvocato. Per tre giorni interi ha collaborato con il comitato investigativo russo. Ha dato un chiaro resoconto delle ultime ore con Boris”.

Ieri la Durytska ha rilasciato un’intervista via skype a una tv russa ribadendo di non aver visto il killer e di non ricordare molto di quella sera. La ragazza lamentava che le autorità russe le stavano impedendo di lasciare il Paese.
Il giallo nel giallo riguarda le telecamere di sorveglianza nella zona dell’omicidio: esiste un solo video del momento del delitto ma un mezzo pesante di passaggio davanti all’obiettivo non permette di vedere nulla. Il sindaco di Mosca ha smentito la notizia diffusa ieri dai media che voleva le telecamere dell’area non funzionanti perché in riparazione.