ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Samsung lancia i Galaxy S6. Evoluzione, ma niente rivoluzione

Lettura in corso:

Samsung lancia i Galaxy S6. Evoluzione, ma niente rivoluzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Metallo e vetro. Questi i materiali scelti da Samsung per ripensare da zero la punta di diamante dei suoi smartphone, il Galaxy S. Dopo la delusione nei risultati di vendita della quinta incarnazione, il colosso sudcoreano punta sul nuovo S6. E, soprattutto, sull’S6 Edge, la versione dotata di schermo dal doppio bordo incurvato. La riscossa, per Samsung, parte come sempre dalla Spagna.

“Il Mobile World Congress di Barcellona è l’occasione ideale per i produttori di smartphone per annunciare le ultime novità”, spiega l’inviato di Euronews, Claudio Rocco.

Il nuovo smartphone vanta un processore fatto in casa, una fotocamera principale da 16 megapixel e l’alleggerimento dell’interfaccia proprietaria che poggia sul sistema operativo Android. Ma, motore a parte, in casa Samsung dicono di essersi concentrati sulla “carrozzeria”.

Nel 2014 Samsung ha perso quote di mercato, erose da Apple nella fascia alta e dai rivali low-cost come Xiaomi nella fascia bassa. I nuovi S6 riusciranno a raddrizzare la situazione?

“Il riscontro finale arriverà dai nostri consumatori”, risponde Riccardo De Franchis, Smartphone marketing director di Samsung Italia. “Ma oggi credo che abbiamo lanciato il prodotti più bello e innovativo disponibile sul mercato. Per cui, sì, per noi tutto va nella direzione di un rafforzamento della nostra posizione di mercato”, aggiunge.

Il passaggio dalla plastica al metallo è stato ottenuti ad un prezzo: i nuovi S6 non avranno la batteria intercambiabile e, soprattutto, non ci sarà la possibilità di inserire una memoria Sd.

Sul versante novità, d’altra parte, Samsung promette velocità di ricarica senza paragoni e compatibilità con i caricabatteria senza fili. “A livello di trend generale – commenta Roger Cheng di CNet – non si osservano enormi passi in avanti in nessuno dei due telefoni. Samsung ha fatto molto per migliorare il design, ha aggiunto del metallo e ha deciso di lanciare due modelli dal design simile. Ma, in generale, non c‘è niente di rivoluzionario in termini di aggiornamenti rispetto all’anno passato”.

Se per molti aspetti Samsung sembra rincorrere l’eterna rivale Apple (vedi il riconoscimento impronte digitali, ora uguale a quello dell’iPhone 6) molti commentatori dicono di aver apprezzato gli sforzi di rinnvamento. Rimane da vedere se il pubblico sarà dello stesso parere.