ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fenninger batte Maze in supercombinata, Hirscher senza rivali nella discesa

Vincent Menard, euronews: “Nuova puntata del duello tra Anna Fenninger e Tina Maze: questa domenica l’austriaca ha vinto la super-combinata di

Lettura in corso:

Fenninger batte Maze in supercombinata, Hirscher senza rivali nella discesa

Dimensioni di testo Aa Aa

Vincent Menard, euronews: “Nuova puntata del duello tra Anna Fenninger e Tina Maze: questa domenica l’austriaca ha vinto la super-combinata di Bansko, in Bulgaria, precedendo la slovena e riconquistando punti preziosi per la classifica generale”.
___

Scalata di Fenninger alla generale, sempre più vicina a Maze

Anna Fenninger si impone prima nel superG, di cui la salisburghese è campionessa del mondo, realizzando un tempo di 1’12” 73/100, con un vantaggio di 45/100 su Tina Maze. La gara non è stata facile a causa della nebbia che ne aveva ritardato l’inizio.

Nella manche di slalom, domina ancora la Fenninger che chiude con un tempo di 52“33 mentre la slovena recupera, subendo uno svantaggio più sottile, di appena 6/100.

Nel risultato finale della supercombinata Fenninger si impone con 39/100 sulla Maze, medaglia d’oro nella specialità ai recenti mondiali. Tra le due regine dello sci alpino continua la battaglia: in classifica generale, dopo 23 gare, Maze resta leader, ma il vantaggio sulla Fenninger si riduce a 64 punti.
___

Vincent Menard, euronews: “Due secondi di vantaggio alla fine della prima manche, oltre tre dopo la seconda: Marcel Hirscher ha schiacciato gli avversari nello slalom gigante di Garmisch-Partenkirchen. Eccovi il riassunto della gara”.
___

Hirscher piega i rivali e vince il quinto gigante stagionale

Marcel Hirscher domina nel gigante di Garmisch Partenkirchen: con un risultato di 2’ 43” 23/100 centra la quinta vittoria di fila nella disciplina durante questa stagione. Un successo che rende sempre più realistica la vittoria della coppa di specialità per l’austriaco, mentre mancano due gare.

Vicina anche la coppa del mondo, che ha già conquistato tre volte in carriera. Hirscher consolida infatti la leadership nella generale con oltre 180 punti di vantaggio su Kjetil Jansrud.

L’austriaco ha chiuso con un vantaggio di ben 3” 28/100 sul tedesco Felix Neureuther, numero quattro della generale e primo nella classifica di slalom, nel quale si è imposto a dicembre a Madonna di Campiglio e poi a Wengen.

Terzo, a 3” 44/100 da Hirscher, è il connazionale Benjamin Raich: 21esimo della generale, sale per la prima volta su un podio in questa stagione.
___

Vincent Menard, euronews: “Dopo la dimostrazione di Garmisch-Partenkirchen, Marcel Hirscher si avvicina al globo di cristallo. Potrebbe vincere la coppa del mondo per quarta volta consecutiva, una cosa senza precedenti. Quanto basta per suscitare l’ammirazione del nostro esperto Franck Piccard”.

Franck Piccard: “Apprezzo molto questo sciatore perché non ha un fisico smisurato. Tuttavia scia in maniera eccezionale sia nello slalom – e non è la sua corporatura a contare, ma la velocità, la sua capacità di leggere la traiettoria e di lasciare sfrecciare gli sci – sia nel gigante che credo sia la sua disciplina favorita, poiché ha grandi doti nello sciare, nell’inclinarsi, nell’infilare una curva dopo un’altra, nell’accelerare. Mi piace molto vederlo sciare. Non so se un giorno sarà in grado di fare lo stesso nelle discipline di velocità, ma probabilmente ha un enorme talento nel super-G. Il suo problema è che l’Austria ha una miniera di sciatori nelle discipline di velocità, quindi non sarà facile per lui farsi spazio”.
___

Igls 1998: austriaci da record con i primi nove posti nel super-G

Vincent Menard, euronews: “E’ il 21 dicembre del 1998 nella stazione di Igls, nel cuore del Tirolo. Sulle alture di Innsbruck, Hermann Maier conquista una delle sue 54 vittorie in coppa del mondo. L’ex muratore quel giorno realizza il miglior tempo del super-G, la sua grande specialità. Fino a questo punto nulla di stupefacente. Lo è invece la caratteristica comune dei primi nove della classifica: sono tutti austriaci. Una tale supremazia per sciatori dello stesso Paese è storica. Ancora meglio delle francesi che avevano monopolizzato i primi sei posti della discesa dell’Abetone, in Italia, trent’anni prima”.

___

Il prossimo fine settimana sarà dedicato alle gare di velocità, sia femminili che maschili.