ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Airbus: decollano utili e fatturato

Lettura in corso:

Airbus: decollano utili e fatturato

Dimensioni di testo Aa Aa

Numeri da capogiro quelli di Airbus relativi al 2014. Il gruppo,
secondo al mondo nel settore, dopo Boing, ha chiuso il passato esercizio con un utile netto di 2,34 miliardi di euro, pari al 59% in più rispetto all’anno precedente. Cresce anche il fatturato che tocca i 60,7 miliardi.
Unica nota negativa il calo dei nuovi ordini, scesi del 23%. Per il 2015 il colosso prevede maggiori consegne e un lieve incremento degli utili ante imposte.

Tom Enders, amministratore delegato del gruppo, in conferenza stampa ha dichiarato che il dialogo con Finmeccanica per una revisione della joint venture, è tutt’ora in corso.

Jon Davies, euronews:
“In collegamento con noi da Monaco di Baviera l’amministratore delegato di Airbus Tom Enders. L’utile è in crescita del 60% circa. È contento dei risultati?”.

Tom Enders:
“Sono soddisfatto al 100%. Il 2014 è stato un anno piuttosto buono. Abbiamo centrato la maggior parte dei nostri obiettivi operativi, lo slancio commerciale è stato piuttosto importante, abbiamo raggiunto traguardi importanti che si riflettono abbastanza bene nel risultato operativo, nel flusso di cassa, molto importante per noi, e certamente nei guadagni”.

euronews:
“Si tratta di un balzo enorme, comunque lo si misuri. Da dove arriva?”

Tom Enders:
“Come ho detto è una combinazione di fattori. Voglio dire, abbiamo migliorato la nostra performance operativa in particolare nel settore dei velivoli commerciali. Abbiamo avuto una buona raccolta ordini, quasi un anno record, il secondo migliore di sempre, con più di 1400 grandi aerei commerciali. Da questo derivano i pagamenti di pre-consegna che spiegano il miglioramento dei flussi di cassa. Come ho detto, è stato un buon anno “.

euronews:
“Su cosa si focalizzerà ora Airbus? Sui nuovi super Jumbo come l’A380s, sul nuovo A350, o su aerei più piccoli?”

Tom Enders:
“Sono felice che lei abbia menzionato l’A380s perché il 2015 sarà un anno molto importante, l’anno del pareggio dopo 15 anni di investimenti importanti. Questo aereo è una pietra miliare, un successo. I nostri team hanno lavorato duramente per arrivare a questo giorno, ma a parte il 380 il focus è davvero sui nuovi aerei a lungo raggio, il 350 quest’anno e il passaggio dal vecchio 320 al nuovo 320, che è in realtà la nostra attività di base, quindi saremo molto impegnati”.