ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa-Israele, tensioni sull'accordo con l'Iran sul nucleare

A poco più di due settimane dalla tornata elettorale in Israele, i rapporti tra il premier Netanyahu e gli Stati Uniti sono al minimo storico. Il

Lettura in corso:

Usa-Israele, tensioni sull'accordo con l'Iran sul nucleare

Dimensioni di testo Aa Aa

A poco più di due settimane dalla tornata elettorale in Israele, i rapporti tra il premier Netanyahu e gli Stati Uniti sono al minimo storico.

Il primo ministro ha attaccato Washington sugli accordi sul nucleare iraniano, e promette di dare battaglia.

“Rispetto la Casa Bianca, rispetto il presidente degli Stati Uniti, ma in una situazione da cui dipende o meno la nostra esistenza, il mio compito è di prevenire i rischi per
Israele”

Il prossimo 3 marzo Netanyahu parlerà al Congresso su invito dei repubblicani, e aggravando il solco con Obama, ha declinato ogni incontro coi democratici. Una scelta che per Susan Rice, Consigliere per la sicurezza nazionale, “introduce elementi di partigianeria in un rapporto finora bipartizan”.

Ancora più netta la risposta del segretario di Stato Kerry.

“Grazie al maggior tempo che abbiamo concesso e con lo stop dell’avanzamento del programma nucleare, oggi Israele è più al sicuro di quanto non fosse prima di questo accordo, al quale, in ogni caso, il primo ministro israeliano si opponeva. E si sbagliava”.

Per Susan Rice, Consigliere per la sicurezza nazionale, la decisione di Netanyahu è una mossa “infelice” e “distruttiva per il tessuto delle relazioni” tra Usa e Israele.