ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Benvenuta nuova banconota da 20 euro

Ha le sembianze di una dea greca, è più resistente e difficile da contraffare: ecco la carta d’identità della nuova banconota da 20 euro. È stata

Lettura in corso:

Benvenuta nuova banconota da 20 euro

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha le sembianze di una dea greca, è più resistente e difficile da contraffare: ecco la carta d’identità della nuova banconota da 20 euro. È stata presentata dal presidente della Banca centrale europea Mario Draghi in una cerimonia al quartier generale dell’Eurotower a Francoforte.

La banconota sarà immessa in circolazione il 25 novembre 2015, ha fatto sapere il presidente della Banca centrale europea.

Il taglio da 20 euro è il terzo, dopo quelli da 5 e da 10 euro a essere introdotto nella nuova serie battezzata ‘‘Europa’‘. L’effigie della dea greca, utilizzata nel disegno della nuova banconota, è tratta da un vaso di oltre duemila anni fa trovato nell’Italia meridionale e custodito al Louvre di Parigi.
Nel 2015 circa 1,7 miliardi di banconote da 20 euro saranno prodotte dalle banche centrali nazionali di Germania, Francia e Italia.

Un ‘‘numero verde smeraldo’‘ per la sicurezza

La “finestra con ritratto” del nuovo biglietto da 20 euro, integrata nell’ologramma, rappresenta un’innovazione importante in termini di sicurezza. La nuova banconota da 20 euro, come i tagli da 5 e da 10 euro della seconda serie, include un “numero verde smeraldo” e il ritratto di Europa è apposto anche nella filigrana.

“La finestra con ritratto costituisce un’autentica innovazione nel settore della tecnologia delle banconote ‘’, ha detto Mario Draghi. ‘‘Si tratta del frutto del lavoro svolto dall’Eurosistema affinché i biglietti in euro restino difficili da falsificare. Questo traguardo rafforzerà la fiducia riposta nelle banconote dai 338 milioni di cittadini che le utilizzano in tutta l’area dell’euro”.

Una banconota per combattere la falsificazione

Tra giugno e dicembre del 2014, dice l’Eurotower, sono state ritirate dalla circolazione complessivamente 507.000 banconote in euro false. L’86% delle falsificazioni ha riguardato i tagli da 20 e 50 euro. Si tratta del 44% in più rispetto allo stesso periodo del 2013. Le banconote da 20 euro sono le più falsificate e incidono per il 60% del totale. La seconda serie delle banconote è stata pensata proprio per rafforzare le caratteristiche di sicurezza.