ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: no al ritiro delle armi, Kiev e ribelli si accusano di violare la tregua

Nessun ritiro delle armi pesanti in Ucraina, almeno per ora. Il cessate il fuoco non è rispettato dai separatisti, denunciano le truppe di Kiev che

Lettura in corso:

Ucraina: no al ritiro delle armi, Kiev e ribelli si accusano di violare la tregua

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessun ritiro delle armi pesanti in Ucraina, almeno per ora. Il cessate il fuoco non è rispettato dai separatisti, denunciano le truppe di Kiev che, quindi, non intendono iniziare il ritiro dell’artiglieria pesante dalla linea del fronte. Il ritiro coordinato delle armi dalla “zona cuscinetto” è stabilito dall’accordo di Minsk 2, ma non è mai entrato in vigore a causa dei combattimenti mai cessati intorno alla città di Debaltseve.

I separatisti filorussi accusano a loro volta le forze ucraine di violazioni della tregua. ‘‘Come al solito si tratta di colpi di mortaio, carri armati e cannoni che vengono sparati contro di noi. In quel villaggio laggiù ancora ancora dei lanciarazzi intatti’‘, dice un ribelle.

A dispetto della tregua, il prossimo fronte del conflitto potrebbe essere Mariupol, circa 200 chilometri da Debaltseve. Ancora controllata dalle forze di Kiev, la città sul Mare di Azov potrebbe essere oggetto di una offensiva delle forze separatiste.