This content is not available in your region

Maidan, il giorno più sanguinoso: oggi l'anniversario

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Maidan, il giorno più sanguinoso: oggi l'anniversario

<p>L’Ucraina ricorda il giorno più sanguinoso della rivoluzione del Maidan: un anno fa nella piazza dell’Indipendenza a Kiev i Berkut, le famigerate unità speciali della polizia, massacrarono decine di manifestanti contro il regime di Viktor Ianukovich. I cecchini, appostati sugli edifici più alti, sparano senza pietà sui dimostranti.</p> <p>“È già passato un anno. Abbiamo imparato a vivere senza un padre, senza un marito. Ricordo tutto come se fosse ieri, ogni gesto, ogni passo, ogni sorriso, ogni frase”, dice una vedova.</p> <p>Un uomo racconta che durante i combattimenti tutti erano pronti a proteggere il vicino in pericolo. “Ecco perché Maidan è un posto diverso dagli altri”, dice, “Era pericoloso ma al tempo stesso ti dava energia…”</p> <p>Tra il 20 e il 22 febbraio vennero uccise tra le 80 e le 100 persone. La strage segnò la fine dell’era Ianucovich, con la precipitosa fuga in Russia del Presidente. </p> <p>Quelle vittime sono ricordate come la “centuria celeste”. Per il popolo ucraino sono eroi, che oggi verranno onorati con una cerimonia di Stato.</p>