ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terrosismo, Obama al vertice a Washington: "I leader musulmani devono fare di più"

Un appello ai musulmani a schierarsi contro il terrorismo. E’ quello che ha rivolto il presidente degli Stati Uniti durante il vertice alla Casa

Lettura in corso:

Terrosismo, Obama al vertice a Washington: "I leader musulmani devono fare di più"

Dimensioni di testo Aa Aa

Un appello ai musulmani a schierarsi contro il terrorismo. E’ quello che ha rivolto il presidente degli Stati Uniti durante il vertice alla Casa Bianca sul contrasto al radicalismo. Il vertice riunisce rappresentanti da una sessantina di Paesi con lo scopo di discutere i mezzi non militari per combattere l’estremismo violento.

“Leader come me rifiutano l’idea che i terroristi dell’Isil rappresentano l’islam – ha detto Obama – . I leader musulmani devono fare di più e non limitarsi a dire che non è vero che noi vogliamo distruggere l’islam o che non esiste alcun scontro di civiltà. La religione non ha colpa. Le persone sono responsabili della violenza e del terrorismo”.

Quello che preoccupa è la diffusione del fenomeno.

“Possiamo fare tutto ciò che vogliamo a livello militare, ma se non pensiamo alle generazioni a venire e a come possiamo prevenire l’espansione della minaccia, avremo fallito”, ha detto il sottosegretario Usa alla Sicurezza Sarah Sewall.

Per Obama, i giovani musulmani sono particolarmente suscettibili alla propaganda. In base a informazioni dell’intelligence Usa, 150 americani sono andati in Siria a combattere.

Washington sottolinea il messaggio che questa lotta va ben al di là della minaccia immediata del’Isil. Si tratta di togliere voce all’odio e all’estremismo nelle nostre città e comunità. E’ un compito della società civile che durerà più a lungo di quanto non dureranno i governi presenti a questo vertice.