ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Ucraina si avvia a chiedere l'intervento dei peacekeepers dopo aver perso Debaltsevo

L’Ucraina si avvia a chiedere l’intervento dei peace keepers delle Nazioni Unite. Il consiglio di sicurezza ha appoggiato la volontà di Petro

Lettura in corso:

L'Ucraina si avvia a chiedere l'intervento dei peacekeepers dopo aver perso Debaltsevo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Ucraina si avvia a chiedere l’intervento dei peace keepers delle Nazioni Unite. Il consiglio di sicurezza ha appoggiato la volontà di Petro Poroshenko e adesso manca soltanto il voto del Parlamento affinché la richiesta di Kiev possa ufficialmente partire.

A poche ore dalla perdita di Debaltsevo, il presidente ucraino pensa dunque all’intervento di un contingente internazionale per garantire la pace.

Poroshenko da Kiev ha raggiunto i soldati sulla linea del fronte e li ha insigniti del titolo di ‘‘Eroe dell’Ucraina’‘.

“La presa di Debaltsevo permette ai separatisti di rifornire i loro territori con la ferrovia. Si spingeranno oltre? Probabilmente no. Tutto dipende da Putin. In questo momento al presidente russo fanno gioco gli accordi di Minsk e il cessate il fuoco. E sono utili all’Europa”, dice l’analista politico Vadim Karasyov

I ribelli, dopo l’aeroporto di Donetsk, hanno espugnato anche lo strategico nodo
ferroviario, riuscendo così a collegare Donetsk e Lugansk. I separatisti hanno issato la bandiera su quella che chiamano “Novorossia”, il nome zarista dell’Ucraina sud-orientale.