This content is not available in your region

Consiglio d'Europa, in Francia la discriminazione è in aumento

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Consiglio d'Europa, in Francia la discriminazione è in aumento

<p>E’ allarme discriminazione in Francia. Fenomeno in aumento negli ultimi anni,che riguarda tutte le minoranze etniche, religiose , ma anche disabili e omosessuali. La denuncia arriva dal Consiglio d’Europa nel rapporto firmato da Nils Muiznieks, Commissario per i diritti umani dell’organizzazione internazionale con sede a Strasburgo.</p> <p>“Nella prima metà del 2014 il numero di atti antisemiti o omofobi è raddoppiata” si legge nel rapporto di Muiznieks “Il numero degli ebrei ad aver lasciato la Francia è triplicato rispetto a quello del 2012”. </p> <p>Se dagli attentati di Parigi è soprattutto la comunità ebraica francese al centro dell’attenzione mediatica, violenze, intimidazioni e denigrazioni quotidiane riguardano anche la comunità musulmana francese, dove a essere colpite sono soprattutto le donne. </p> <p>Per il Governo Hollande la situazione rischia di trasformarsi in un grattacapo politico di livello internazionale.Hollande non ha gradito l’invito a trasferirsi in Israele rivolto da Benjamin Nethanyau ai cittadini francesi di fede ebraica. Ma il problema della discriminazione resta e le cifre del Consiglio d’Europa lo dimostrano. Sollecitato dall’Eliseo il Governo di Manuel Valls ha annunciato la presentazione di un disegno legge conto la discriminazione. <br /> Un testo, che almeno nelle parole del Ministro della Giustizia Christiane Taubira “punta a colpire gli atti razzisti e antisemiti e ogni comportamento discriminatorio dell’orientamento sessuale e delle diversità”. </p> <p>Ma per un testo che ottiene il plauso di maggioranza e opposizione ci sono provvedimenti del governo francese che alimentano le critiche. Tra questi l’atteggiamento nei confronti delle politiche migratorie e per i richiedenti asilo, cui non è garantita la protezione sociale necessaria.</p>