This content is not available in your region

La Corea del sud "tira a campare". Una politica screditata si affida al neopremier Lee Wan-koo

Access to the comments Commenti
Di Alberto De Filippis
La Corea del sud "tira a campare". Una politica screditata si affida al neopremier Lee Wan-koo

<p>Dopo otto mesi di discussioni la Corea del sud ha finalmente un premier. Il giuramento questo martedì. </p> <p>L’ex primo ministro Chung Hong-won si è dimesso dopo la tragedia del traghetto Sevol con oltre 300 morti ed è rimasto a garantire il passaggio di poteri. </p> <p>Il neoprimo ministro Lee Wan-koo ha ottenuto il lavoro solo grazie a una risicata maggioranza. </p> <p>“Come premier mi preoccuperò prima di tutto per rilanciare l’economia. La situazione attuale è seria. A causa della perdurante stagnazione globale molti sudcoreani della classe media hanno sempre maggori difficoltà”, ha detto Lee. </p> <p>Un governo che non nasce sotto i migliori auspici dunque. Oltre alle decennali tensioni con la Corea del nord gli scandali hanno screditato la politica nazionale. Due candidati vicepremier della presidentessa Guen-Hye Park si sono dimessi per scandali e anche la presidenza della repubblica è ai minimi storici di gradimento. Allo stesso Lee Wan-koo vengono rimproverati dubbi investimenti immobiliari. Per il nuovo governo la strada appare tutta in salita.</p>