ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Donetsk la gioia e lo scetticismo. E la speranza di un cessate il fuoco duraturo

Nell’Ucraina dell’est ci si domanda se davvero questo accordo porterà a una pace duratura. Qui siamo a Donetsk dove si respira gioia ma anche

Lettura in corso:

A Donetsk la gioia e lo scetticismo. E la speranza di un cessate il fuoco duraturo

Dimensioni di testo Aa Aa

Nell’Ucraina dell’est ci si domanda se davvero questo accordo porterà a una pace duratura. Qui siamo a Donetsk dove si respira gioia ma anche scetticismo tra la gente. I leader delle autoproclamate repubbliche chiedono anche una riforma costituzionale che conceda un’autonomia speciale ad alcuni distretti. A poche ore dall’annuncio dell’accordo di Minsk decine di persone sono scese in piazza. Per far sentire la loro voce.

“Sono di Gorlovka, e vorrei che si raccontasse seriamente quello che sta accadendo li. E’ un vero inferno nonostante già altre volte siano stati proclamati dei cessate il fuoco. Stanno cercando di cancellare questa città dalla faccia della terra. Non credo a Poroshenko, non è il tipo di persona di cui si può fidare”, dice una donna. “Vedremo se ci sarà davvero una tregua duratura. Purtroppo la storia insegna. Avete visto con i vostri occhi che tipo di cessate il fuoco abbiamo già avuto”, fa notare un’altra ucraina.

Nell’Ucraina dell’est si continua a combattere e a morire: dopo i razzi lanciati contro il quartier generale ucraino, una pioggia di proiettili ha colpito un bus. Nelle ore che hanno preceduto l’accordo le vittime sono state quasi 50.