ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il firmamento dei Goya di Spagna

Lettura in corso:

Il firmamento dei Goya di Spagna

Dimensioni di testo Aa Aa

Penelope Cruz, Antonio Banderas, Pedro Almodovar….il gotha dell’industria cinematografica spagnola era in prima fila alla 29esima cerimonia dei

Penelope Cruz, Antonio Banderas, Pedro Almodovar….il gotha dell’industria cinematografica spagnola era in prima fila alla 29esima cerimonia dei premi Goya, gli oscar della cinematografia iberica.

L’attore spagnolo Antonio Banderas ha avuto il Goya alla carriera per aver illustrato come attore e producer il cinema spagnolo.

Banderas ha lavorato con Almodovar in diversi film ed ha contribuito a stringere legami fra la Spagna e Hollywood.

Il maggiore vincitore della serata è stato il film “La Isla Minima”, thriller poliziesco ambientato nelle paludi fuori Sevilla. Con la regia di Alberto Rodriguez, il film ha incassato ben 6.300.000 € al botteghino, ed ottenuto 10 Goya, tra cui i titoli a Miglior Film e Miglior Regista.

“Relatos Salvajes”, dell’argentino Damian Szifron, ha vinto il Goya come migliore opera Latino Americana.

Questa coproduzione ispano-argentina è composta da sei episodi indipendenti centrati sulla rabbia repressa che alla fine viene liberata in forma catartica. Prodotto da Almodovar/El Deseo, il film è uno dei cinque film in competizione per l’Oscar nella categoria della lingua estera.

Nonostante la crisi economica i film spagnoli nel 2014 hanno fanno grandi numeri al botteghino aggiudicandosi oltre il 25% del mercato.

http://www.hollywoodreporter.com/news/spanish-films-post-record-sales-755794#sthash.OS1BVB2F.dpuf