ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlinale in delirio per Wim Wenders

Wim Wenders ha presentato ieri alla Berlinale il suo ultimo film, fuori concorso, “Every Thing Will Be Fine”. Le prime a tessere le lodi del regista

Lettura in corso:

Berlinale in delirio per Wim Wenders

Dimensioni di testo Aa Aa

Wim Wenders ha presentato ieri alla Berlinale il suo ultimo film, fuori concorso, “Every Thing Will Be Fine”.

Le prime a tessere le lodi del regista tedesco, che vive un 2015 di gloria, sono le donne che hanno interpretato la sua pellicola, Marie-Josée Croze e Charlotte Gainsbourg

“Wim Wenders è una leggenda, ha dato molto al cinema, all’arte in generale. È un grande intellettuale, un grande artista” dice Croze.

“È interessante vedere come le vere leggende non si considerino come tali, dimostrando grande semplicità” dice Gainsbourg.

James Franco, scrittore in crisi professionale e personale, è il protagonista di un dramma psicologico con venature da thriller.

Ma quando Wim Wenders guarda indietro, alla propria vita, che cosa deve perdonare a sè stesso?

“Qualche peccato di gioventù” risponde il regista ridendo. “Ma credo, a 70 anni, di poterli guardare con indulgenza”.

Il nostro inviato a Berlino Wolfgang Spindler: “Il Film Festival di Berlino di quest’anno è anche un po’ un festival per Wim Wenders. Giovedì riceverà l’Orso d’Oro alla carriera. Per la prima volta ha avuto l’onore di una restrospettiva sul suo cinema oltre alla prima del suo ultimo film. Insomma Wim Wenders ha davvero fatto il pieno”.