ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aiuti agli evasori Usa, anche UBS finisce nel mirino delle autorità

Lettura in corso:

Aiuti agli evasori Usa, anche UBS finisce nel mirino delle autorità

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo lo scandalo “SwissLeaks”, che ha portato alla luce migliaia di conti bancari segreti nella filiale svizzera di HSBC, a finire sotto i riflettori è UBS. La banca elvetica ha confermato di essere sotto indagine da parte delle autorità statunitensi. Il sospetto dell’ufficio del procuratore distrettuale di New York e della Securities and Exchange Commission (la Consob di Wall Street) è che UBS abbia venduto a facoltosi americani delle obbligazioni al portatore.

Uno strumento di investimento vietato negli Stati Uniti perché non tracciabile e spesso utilizzato per nascondere capitali al fisco. La comunicazione di UBS è arrivata insieme ai risultati del quarto trimestre: l’utile netto è cresciuto nonostante la forza del franco, ma i tanti scandali (tra cui quello della manipolazione dei tassi di cambio) hanno pesato sui conti annuali.